Home / CITTA / Calabria: Tripodi sul partito della Nazione

Calabria: Tripodi sul partito della Nazione

Di seguito nota stampa di Tripodi: “Le opinioni sul Partito della Nazione di   Arturo Guida,  che ha avuto, benché non sia stato eletto,    un’ottima affermazione  elettorale il 28 e 29 marzo da

candidato alla Regione per Autonome e Diritti”, sono lusinghiere per il mio partito e sono, dal sottoscritto, pienamente condivise. Sia nella parte in cui egli si sofferma sulle   dinamiche in atto nella politica nazionale,  con la Lega che purtroppo  fa da    socio dominante della compagine governativa   in funzione antimeridionalista, che  sull’evoluzione degli scenari politici locali in cui” .
E’ quanto asserisce il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Pasquale Tripodi, che aggiunge: “L’attenzione di Arturo Guida alle proposte dell’Udc-Partito della Nazione, come esplicitate nel recente incontro di Todi, dimostra che il suo pensiero si muove nel solco di un riformismo cattolico e ossequioso del bagaglio culturale moderato che ha influenzato positivamente l’Occidente e segnatamente l’Italia. Mi fa piacere l’apprezzamento e la stima che egli  rivolge al  lavoro di squadra che l’Udc sta portando avanti in Regione e, con la mia solita schiettezza, non esito a dire che, soprattutto dalle regioni più economicamente svantaggiate come la nostra, deve partire, forte e inequivocabile, il messaggio di ricomposizione del quadro politico nazionale finalizzato a dare risposte alle istanze del Nord, sostegno all’Italia centrale e risposte efficaci ai bisogni del Sud”.
Conclude Tripodi: “Dentro un contesto che veda tutti i riformisti, i liberali e i moderati calabresi orientati a dare il loro contributo per far dialogare la Calabria col Paese senza più pregiudizi e risentimenti, ogni apporto è utile, specie se proviene da esponenti politici qualificati e stimati. L’appello ai “liberi e forti” di don Sturzo, con cui si apre il manifesto del Partito della Nazione, deve stimolare tutti noi a dare il meglio in questa congiuntura particolarmente difficile, consapevoli come siamo che al  primo posto della  scala di priorità   ci sono i problemi e le aspettative delle persone non i disegni di questa o quella aggregazione. La storia dell’Udc-Partito della Nazione  va esattamente  in questa direzione, da qui la nostra decisa opposizione verso ogni  condizionamento pregiudiziale fondato su formule astratte, alcune delle quali tra l’altro già logorate nella loro pratica attuazione”.

Leggi qui!

“Agosto in… Fiera a Messina 2018”: la programmazione sino a martedì 28 agosto

Ecco la nuova programmazione di “Agosto in… Musica” & “Agosto in…Teatro”. Questa sera verrà recuperato …