Carolina Girasole è il primo sindaco donna a Isola Capo Rizzuto (kr)

mercoledì 16 aprile 2008
16:44

E' il primo sindaco donna di Isola Capo Rizzuto (Kr) Carolina Girasole eletta tra le fila della Sinistra Arcobaleno col sostegno dei Socialisti e del Pd. Biologa quarantenne, la Girasole ce l'ha fatta con il 40% delle preferenze in un territorio da sempre bollato come paese gestito dalla 'ndrangheta.  ''Per Isola Capo Rizzuto – dice all'Ansa – Carolina Girasole – puo' cominciare davvero una nuova era. Spero che la mia elezione possa segnare un momento di svolta per la nostra citta' per potersi affrancare dal giogo della criminalita' e dare cosi' un segnale diverso a tutti. Non dobbiamo aspettare che siano gli altri a risolvere i nostri problemi, ma impegnarci tutti insieme per migliorare le condizioni del paese. Isola Capo Rizzuto ha 15 mila abitanti, e' il primo comune della provincia, ma ha una caserma dei carabinieri con un organico assolutamente insufficiente. Per Isola Capo Rizzuto – sostiene Carolina Girasole – c'era una esigenza di cambiamento che e' rappresentata dalla mia candidatura e dalla mia elezione. Il voto libero, una scelta non condizionata da parte dei cittadini, hanno avuto la meglio su probabili accordi personali o familiari''.

Print Friendly
  • Impressioni Di Gianfranco Donadio

    I dimenticati è il documentario conclusivo di una serie di 10 cortometraggi girati da Vittorio De Seta tra il 1954 e il 1959, inseriti all'interno della collana Il mondo perduto, pubblicata da Feltrinelli nel 2008. Il regista ha raccontato di aver avuto l'idea di realizzare questo documentario dopo aver appreso dell'esistenza in Calabria, di paesi senza strada alla fine degli anni '50. Ad Alessandria del Carretto filmò la "Festa dell'abete", integrandola nel cortometraggio.