• Home / CITTA / Sanità, Reggio-Cosenza: aperte due inchieste per morti sospette

    Sanità, Reggio-Cosenza: aperte due inchieste per morti sospette

    Sono state aperte due inchieste
    giudiziarie per accertare eventuali responsabilita' nella morte
    di due persone negli ospedali di Reggio Calabria e Cosenza.
    Delle due vicende scrivono i quotidiani Gazzetta del Sud e
    Calabria Ora.
    Nel primo caso la persona deceduta e' un commerciante di
    Simeri Crichi (Catanzaro), Vincenzo Assisi, di 54 anni, morto
    domenica scorsa mentre era ricoverato nel reparto di chirurgia
    degli Ospedali riuniti dopo essere operato allo stomaco per una
    neoplasia. Nei giorni precedenti Assisi era stato operato altre
    due volte. Nell'inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica
    di Reggio Calabria ci sarebbero 31 indagati, 14 medici e 31
    infermieri, e cioe' tutto il personale che si e' occupato
    dell'intervento e dell'assistenza ad Assisi.
    Nel caso di Cosenza e' morta una donna di 53 anni, Anna Fata.
    Il decesso e' avvenuto sabato scorso per una peritonite il
    giorno dopo che la donna era stata operata di ernia nel reparto
    di chirurgia. Nell'inchiesta avviata dalla Procura di Cosenza
    sarebbero indagati due medici.
    Sulle morti di Assisi e di Anna Fata, inoltre, accertamenti
    sono stati avviati anche dalle Direzioni sanitarie degli
    ospedali di Reggio e Cosenza. (ANSA).