• Home / CITTA / ‘Ndrangheta: accolto ricorso DDA contro scarcerazione boss Muto

    ‘Ndrangheta: accolto ricorso DDA contro scarcerazione boss Muto

    La Corte di cassazione ha accolto il ricorso presentato dal procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, Mario Spagnuolo, per chiedere l'annullamento dell'ordinanza con la quale il Tribunale per il riesame nello scorso mese di settembre aveva disposto la scarcerazione del presunto boss della 'ndrangheta Francesco Muto, detto ''il re del pesce''. Il Tribunale aveva revocato l'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di Muto nell'ambito dell'inchiesta Missing ritenendo insufficiente il quadro indiziario a suo carico. Al presunto boss, in particolare, veniva contestato di essere stato il mandante dell'omicidio di Giuseppe Ricioppo, accaduto a Cerzeto il 10 maggio del 1983. Il procuratore Spagnuolo, nel ricorso presentato in Cassazione contro la scarcerazione di Muto, aveva sostenuto ''l'illogicita', la lacunosita' e la carenza dei punti essenziali della motivazione della decisione del Tribunale per il riesame''. Francesco Muto era tornato in carcere il 20 dicembre scorso perche' coinvolto nell'operazione Nepetia disposta dalla stessa Dda di Catanzaro con l'accusa di avere concorso esternamente all'attivita' della cosca Gentile di Amantea. (ANSA).