• Home / CITTA / Processo omicidio Fortugno: dichiarazioni collaboratore portarono alla Fiat Uno

    Processo omicidio Fortugno: dichiarazioni collaboratore portarono alla Fiat Uno

    Furono le dichiarazioni di Domenico Novella, affiliato alla cosca Cordi' e collaboratore degli inquirenti nell'inchiesta sull'omicidio Fortugno, ad indirizzare gli investigatori sull'automobile, una Fiat Uno, utilizzata per il delitto. E' quanto emerso dalla deposizione del Capitano dei Carabinieri Michele Cannizzaro sentito stamani nel processo ai presunti mandanti ed esecutori dell'omicidio del vicepresidente del consiglio regionale della Calabria. Rispondendo alle domande del difensore di Giuseppe e Alessandro Marciano', l'ufficiale dei carabinieri ha ricordato che ''inizialmente ci furono date una serie di indicazioni circa l'automobile utilizzata per il delitto. Da queste indicazioni si faceva riferimento ad una Autobianchi A112. Solamente poi con le dichiarazioni del collaboratore di giustizia si e' giunti ad individuare la Fiat Uno''. Nel corso delle indagini il Capitano Cannizzaro ha anche effettuato una serie di accertamenti per riscontrare le dichiarazioni fornite da Novella. All'ufficiale dei carabinieri e' stato chiesto anche come mai gli abiti indossati da Fortugno al momento del delitto furono consegnati, dal personale dell'ospedale di Locri, ai familiari della vittima e non ai carabinieri. Il capitano Cannizzaro ha evidenziato che di questo aspetto, nel corso delle sue indagini, non si e' mai occupato.(ANSA).