• Home / CITTA / Processo Fortugno: cc parla di attentato a Zavettieri

    Processo Fortugno: cc parla di attentato a Zavettieri

    E' ripreso stamani il processo contro i presunti mandanti ed esecutori dell'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Fortugno. L'udienza, davanti ai giudici della Corte d'assise di Locri, e' cominciata con la deposizione del luogotenente dei carabinieri, Vincenzo Scerra, in servizio al Comando provinciale di Reggio Calabria che sta parlando di una serie di intercettazioni disposte dagli inquirenti dopo il tentato omicidio dell'ex assessore regionale ed attuale segretario nazionale dei Socialisti italiani, Saverio Zavettieri, avvenuto nel febbraio del 2004, a Bova Marina. Le intercettazioni, da quanto emerso nelle prime fasi della deposizione, riguardano anche la vicenda di alcune cliniche private della zona. Tra i nomi delle persone intercettate indicati fino ad ora da Scerra figura anche quello del consigliere regionale Domenico Crea, subentrato al posto di Fortugno. Gia' in una precedente udienza del processo, era stato il capitano dei carabinieri Michele Cannizzaro a riferire che Crea, prima dell'omicidio Fortugno, era intercettato nell'ambito delle indagini sul tentato omicidio di Zavettieri. (ANSA)