• Home / CITTA / Primarie, la soddisfazione di Fuda

    Primarie, la soddisfazione di Fuda

    Il sen. Pietro Fuda, a margine dei risultati delle primarie del Partito Democratico, ha dichiarato:
    «Quando ieri sera, un’ora prima della chiusura delle urne, parlavo della grande vittoria della politica, grazie all’affluenza massiccia dei cittadini che hanno dimostrato di voler partecipare attivamente alla costruzione del Partito democratico, non potevo certo immaginare che a quella gioia, già di per sé più che appagante, si sarebbe aggiunta un’altra gioia, altrettanto importante ed incoraggiante, determinata dai risultati che stanno prendendo forma in queste ore.
    A livello regionale dovremmo aver sfiorato il 40%. E mi sembra un dato che si commenta da solo: un dato che approva, con la voce ed il voto dei cittadini calabresi, sia l’operato dei tanti esponenti del Pdm, primi fra tutti Agazio Loiero ed Eva Catizone, sia il programma e la linea politica di Rosy Bindi. Questo significa che una buona parte dei 78 delegati calabresi all’Assemblea costituente nazionale rappresenterà i cittadini che hanno apprezzato il nostro modo di fare politica di servizio.
    Tra loro ci sarò anch’io, grazie agli oltre 4.000 voti che i cittadini del collegio 13 hanno voluto dare alla nostra lista, che ha quasi raggiunto il 50% dei consensi, distanziando di oltre 1.000 voti (anche se mancano al conteggio alcuni seggi) i secondi.
    Inizia da oggi un nuovo capitolo della politica e della democrazia del nostro Paese, ed inizia la sfida più dura, nella quale siamo chiamati dai cittadini che hanno creduto in noi a dimostrare di essere all’altezza del mandato ricevuto. A dimostrare di avere la voglia, la forza e le capacità per restituire alla politica la sua vera accezione, al servizio dei cittadini e del territorio.
    A ciascuno degli oltre quattromila cittadini che mi hanno votato va, oltre al mio più commosso ringraziamento, la promessa che il mio impegno sarà, se possibile, ancora più forte e determinato.
    Infine un ringraziamento particolare all’Utap di Reggio Calabria, che a seguito della mia segnalazione di ieri pomeriggio è prontamente intervenuto per consentire il corretto svolgimento delle consultazioni nei collegi di Siderno e di Locri».