Home / CITTA / Uffici giudiziari calabresi ancora in attesa dei rinforzi promessi dal Ministro Mastella

Uffici giudiziari calabresi ancora in attesa dei rinforzi promessi dal Ministro Mastella

Risale al 14 maggio scorso l'intesa siglata a Reggio Calabria dal ministro della Giustizia Clemente Mastella, dal viceministro dell' Interno Marco Minniti e dall'allora prefetto Luigi De Sena (ora vicecapo vicario della Polizia di Stato) per l'assunzione di 60 giovani interinali da impiegare per dieci mesi cosi' da arginare le carenze burocratiche degli uffici giudiziari della Calabria a favore dell'efficienza dei servizi. Dopo tre mesi, pero', di quel rinforzo di 60 unita' non c'e' n'e' traccia. Cosi' come non e' stato ancora istituito il terzo posto di procuratore aggiunto nella Procura di Reggio Calabria promesso dal Guardasigilli Mastella che, in questo modo, si era fatto carico dell'allarme su una possibile ripresa dello scontro tra le cosche della 'ndrangheta lanciato lo scorso maggio dal procuratore della Repubblica di Reggio Calabria facente funzioni, Franco Scuderi e dal procuratore aggiunto e coordinatore della Direzione distrettuale antimafia, Salvatore Boemi. Per quanto riguarda l'aumento di organico dei magistrati in Calabria, con un terzo posto di aggiunto nella procura di Reggio, Mastella non ha ancora ricevuto il necessario parere del Csm al decreto da lui firmato a meta' maggio. Quanto all'assunzione dei 60 giovani nelle cancellerie dei distretti giudiziari di Reggio Calabria e di Catanzaro, negli ambienti del ministero della Giustizia si fa notare che spetta alla prefettura inoltrare le richieste alle societa' di lavoro interinale e che, comunque, i tempi della procedura generalmente non sono brevi.

Leggi qui!

Confesercenti Reggio, Aloisio scrive a Conte: “La Calabria ha bisogno dello Stato”

Di seguito la lettera del Presidente Confesercenti Reggio Calabria  Claudio Aloisio al Premier Conte   …