Home / CITTA / Duisburg: l’allarme di Federalberghi Calabria

Duisburg: l’allarme di Federalberghi Calabria

''La nostra previsione e' che i contraccolpi sul turismo si cominceranno ad avere gia' dal prossimo mese di settembre, soprattutto per quanto riguarda i tedeschi che, nei periodi fuori stagione che si protraggono fino a dicembre, raggiungono l'80% di occupazione delle camere''. Non nasconde motivi di preoccupazione Vittorio Caminiti, presidente di Federalberghi Calabria, a qualche giorno dalla strage di Duisburg con le sue ripercussioni sull'immagine complessiva della Calabria. Le preoccupazioni sui rischi per il settore turistico dopo i fatti accaduti nella citta' tedesca erano state evidenziate ieri dal vicepresidente della Regione Calabria Nicola Adamo, assessore regionale al Turismo. ''L'allarme c'e' e il problema si pone – aggiunge Caminiti – ma i turisti tedeschi che sono qui non danno segni di particolare preoccupazione. Certo se il fatto fosse accaduto a giugno gli effetti sarebbero stati devastanti per un settore che ad agosto vive il suo momento clou con il 97% di occupazione delle camere''. ''E' gia' accaduto in passato – prosegue il presidente di Federalberghi Calabria – che gli effetti di particolari situazioni venutesi a creare per fatti di cronaca si siano avute a distanza di mesi, soprattutto nel rapporto con i tour operator che risulta essere il piu' penalizzante per la nostra categoria: dalla lettera di Loiero per il mare sporco di due anni addietro all'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale Francesco Fortugno, ad altri episodi ancora''. (Apcom)

Leggi qui!

Reggio Calabria – Grande successo per “Se stiamo insieme ci sarà un perchè”

di Grazia Candido (foto Antonio Sollazzo) – Buona la prima per l’Officina dell’Arte impegnata ieri …