Home / CITTA / Duisburg, interviene anche Oliviero Toscani

Duisburg, interviene anche Oliviero Toscani

''Trovo primitivo giudicare sulla base della provenienza geografica, sia essa una nazione o una regione. Le valutazioni di certa stampa straniera sono gratuite e superficiali''. E' quanto ha detto il pubblicitario e fotografo Oliviero Toscani, autore di una recente campagna promozionale in cui utilizzava l'equazione ''calabresi uguale mafiosi'' per ribaltare l'immagine stereotipata della regione, circa alcuni commenti comparsi su quotidiani stranieri relativi alla strage di Duisburg. ''Non si puo' dire – ha aggiunto – che i calabresi sono tutti dei mafiosi. Quando l'Italia era sotto il dominio fascista, non tutti gli italiani erano seguaci di Mussolini. Mio nonno visse durante il ventennio ma era un anarchico. I mafiosi in Calabria sono una minoranza cosi' come gli imbecilli che vanno allo stadio per cantare cori razzisti. Dire che i calabresi sono tutti mafiosi significa avallare uno degli stereotipi piu' stupidi e deficienti. E poi la Germania non puo' certo dire di non avere mai visto episodi di tale violenza''. ''Per fortuna – conclude Toscani – ci sono i giovani calabresi, sui quali ho impostato la mia recente campagna. Per il futuro sono ottimista perche' credo che le nuove generazioni ne abbiano pieni i coglioni di essere etichettate come 'mafiose' per colpa di pochi imbecilli''.(ANSA)

Leggi qui!

Reggio Calabria – Grande successo per “Se stiamo insieme ci sarà un perchè”

di Grazia Candido (foto Antonio Sollazzo) – Buona la prima per l’Officina dell’Arte impegnata ieri …