Home / CITTA / Duisburg, in partenza il pm Gratteri

Duisburg, in partenza il pm Gratteri

Il sostituto procuratore di Reggio Calabria Nicola Gratteri e' in partenza per Duisburg, per seguire le indagini della polizia e magistratura tedesca sulla strage di Ferragosto. Gratteri si occupa da anni di 'ndrangheta, e in particolare della famiglie che gravitano nell'area di San Luca, a una delle quali appartenevano le sei persone giustiziate a Duisburg dopo uan serata trascorsa in pizzeria. E il sostituto procuratore coordinera' le indagini per la parte prettamente italiana, in un'ottica pero' di collaborazione con gli investigatori tedeschi. Intervenendo al programma "Radio anch'io", condotto da Stefano Mensurati su RadioUnoRai e dedicato questa mattina proprio alla strage in Germania, Gratteri ha sottolineato come la 'ndrangheta sia presente ormai da decenni in Germania, dove l'organizzazione criminale "ha creato cloni di quello che ha realizzato in provincia di Reggio Calabria, rilevando molte attivita' commerciali, come alberghi, pizzerie, ristoranti. Li ha ristrutturati, fatti belli e luccicanti…". Il magistrato ha aggiunto che la polizia italiana e quella tedesca sono in continuo contatto da anni su questo fronte, anzi c'e' una struttura investigativa della BKA (la Bundeskriminalamt, la polizia criminale tedesca, ndr) che conosce bene la realta' della 'ndrangheta, "e pero' a questo punto c'e' da dire forse non proprio del tutto", pur avendo la consapevolezza della portata di questa organizzazione. E la causa di questa mancata completa conoscenza e' prettamente di natura economica, vale a dire che "c'e' anche li' un problema di budget per la polizia, e cosi' si e' ridotta l'attivita' investigativa sulla 'ndrangheta". Dopo aver rilevato che la Germania e' da tempo uno dei Paesi preferiti dalla 'ndrangheta per le sue attivita' oltreconfine, il sostituto procuratore di Reggio Calabria ha aggiunto che fatti come quello di Duisburg nell'opinione pubblica, ma non solo in questa, "demoliscono la voglia di fare, di operare. Ma questo – ha pero' subito aggiunto – non e' nel caso nostro perche' noi continuiano ad investigare con rinnovato impegno". (AGI)

Leggi qui!

Ai domiciliari va in giro in auto: arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato un 32enne del luogo …