• Home / CITTA / Duisburg, Di Pietro: “Lotta alla ‘ndrangheta sia priorità Governo”

    Duisburg, Di Pietro: “Lotta alla ‘ndrangheta sia priorità Governo”

    La lotta alla criminalità organizzata, sottovalutata in questi anni, diventi una delle priorità del Governo Prodi. E' il monito del ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, che sul suo blog commenta la strage di Duisburg, "gravissima, in sé e per l`immagine del nostro Paese". "Tra tutte le priorità di questo Governo, e sono molte grazie al Governo Berlusconi che lo ha preceduto – scrive il leader dell'Idv – la lotta alla criminalità organizzata deve diventare la prima. Oggi mi sembra sottovalutata per i suoi effetti a livello economico, politico e sociale". Ricordando di aver lavorato in una segheria tedesca da ragazzo, il ministro spiega di conoscere "i sacrifici dei nostri connazionali e anche, purtroppo, le etichette che talvolta vengono loro cucite addosso. Una di queste è mafioso. La criminalità organizzata – osserva – è diventata sempre più forte nel nostro Paese. Nello stesso Parlamento sono presenti personaggi con dimostrate frequentazioni mafiose. All`estero queste cose le sanno e ci giudicano". "Intere regioni italiane – nota ancora Di Pietro – sono soggette al ricatto della criminalità organizzata e spesso il confine tra lecito e illecito tende a svanire. Le mafie hanno un respiro internazionale e questo è noto a tutti, sono delle multinazionali, fatturano più di alcuni Stati. Duisburg – conclude – è un segnale del contagio, della diffusione della criminalità organizzata made in Italy in Europa". (Apcom)