Home / CITTA / Duisburg, decisivo esame balistico

Duisburg, decisivo esame balistico

Sara' l'esame balistico dei bossoli trovati sul luogo della strage a fare chiarezza sul numero dei sicari che componevano il commando entrato in azione la notte tra il 14 e il 15 agosto a Duisburg, in Germania. Di questo sono certi gli investigatori che indagano sull'eccidio avvenuto davanti al ristorante "Da Bruno", di proprieta' della famiglia Strangio. Intanto, la polizia tedesca gia' da ieri diffuso un identikit della persona che, secondo testimoni, sarebbe stata alla guida della grossa auto sulla quale i killer si sono allontanati dopo l'agguato in direzione dello zoo di Duisburg. E proprio sull'identikit, che raffigura un uomo di alta statura (180-185 cm), magro, con i capelli corti e scuri, le basette lunghe e una macchia epatica sotto l'occhio destro, si sono concentrate in parte le indagini degli investigatori italiani che stanno scavando negli archivi fotografici alla ricerca di una qualche somiglianza. Un'attivita' che fino a questo momento, pero', non ha prodotto risultati: da qui l'ipotesi che si possa trattarre di qualcuno non conosciuto dal punto di vista criminale dalle forze di polizia italiane. Intanto, in Calabria le indagini si stanno concentrando sulle vittime dell'ultima strage maturata nell'ambito della faida di San Luca, una delle piu' sanguinose guerre tra cosche rivali della 'ndrangheta. Secondo i primi elementi, l'obiettivo dell'eccidio sarebbe stato Marco Marmo, 25 anni, ritenuto coinvolto nell'omicidio di Maria Strangio. Ma, in queste ore, l'attenzione degli investigatori si sta concentrando anche su un'altra delle vittime dell'eccidio: Sebastiano Strangio, 39 anni, titolare del ristorante ''Da Bruno'' insieme al fratello, Giuseppe, del quale non si hanno piu' tracce dal giorno in cui ha lasciato Duisburg. (Adnkronos)

Leggi qui!

Contatto stufa – coperte genera incendio in abitazione: intervento dei VdF (FOTO)

E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per domare le fiamme all’interno di uno …