Home / CITTA / Duisburg, De Sena aveva lanciato l’allarme

Duisburg, De Sena aveva lanciato l’allarme

 ''Sussistono fondati motivi di preoccupazione per i sintomi tipici che preludono all'avvio di una faida tra famiglie nella provincia di Reggio , a seguito di un omicidio maturato ed eseguito in tale contesto''. L'allarme l'aveva lanciato lo scorso 12 giugno l'allora prefetto di Reggio (ora vicecapo vicario della polizia), Luigi De Sena, in un'audizione alla commissione Antimafia. Due mesi prima dunque, dell'eccidio di Duisburg. E in precedenza erano stati il procuratore della Repubblica di Reggio  facente funzioni, Franco Scuderi ed il procuratore aggiunto e coordinatore della Direzione distrettuale antimafia, Salvatore Boemi, a segnalare le loro preoccupazioni in una lettera inviata al ministro della Giustizia, Clemente Mastella. ''Le strutture giudiziarie reggine, ed in particolare la procura della Repubblica di Reggio Calabria, si apprestano – scrivevano i due magistrati – anzi sono gia' impegnate, a fronteggiare una nuova fase dell'azione del crimine organizzato che, probabilmente, in un primo tempo si presentera' forse poco cruenta, ma che nel breve volgere di pochi anni quasi certamente transitera' verso una nuova e totale guerra tra le cosche, pronte a contendersi gli investimenti comunitari, gli investimenti governativi e regionali, e, soprattutto, gli investimenti privati che operatori economici anche esteri hanno gia' programmato per l'immediato futuro''. (ANSA).

Leggi qui!

Ai domiciliari va in giro in auto: arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno arrestato un 32enne del luogo …