• Home / CITTA / Duisburg, Corbelli: “Massacro mediatico nei confronti della Calabria”

    Duisburg, Corbelli: “Massacro mediatico nei confronti della Calabria”

    Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, denuncia quello che definisce "un massacro mediatico posto in essere da alcuni giorni da tutti i grandi mezzi d'informazione nei confronti della Calabria, che esce letteralmente devastata, con danni incalcolabili e irreparabili, dalla vicenda della strage di Duisburg, in Germania". Corbelli parla di "accanimento mediatico senza precedenti, mai registratosi nel passato neanche in Sicilia dopo le stragi di Capaci e di Via D'Amelio, che per colpa della 'ndrangheta finisce con il coinvolgere e distruggere l'immagine, la credibilita', la stessa dignita' di una intera regione". "Ha ragione il presidente Loiero – aggiunge il leader di Diritti Civili – in questa regione ci sono tanti fatti positivi, di cui nessuno parla. La Calabria e' la regione delle innumerevoli battaglie per i diritti civili e la solidarieta'. Da questa regione, solo per citare un esempio che ci vede impegnati direttamente, il Movimento Diritti Civili da 20 anni quotidianamente combatte le sue importanti battaglie civili, libertarie, garantiste, umanitarie e per una giustizia giusta; promuove infinite iniziative di solidarieta', denuncia ingiustizie, manifesta in Italia per difendere i diritti delle persone piu' povere, deboli ed emarginate. Questa Calabria dell'impegno civile, della solidarieta' nazionale e internazionale – conclude Corbelli – non fa notizia sui grandi media, che preferiscono invece dedicare i titoli a carattere cubitali e le grandi inchieste alla terra della 'ndrangheta, delle faide, degli scandali. Devastando e affossando, cosi', letteralmente e definitivamente questa regione, la sua gente, cancellando la sua antichissima storia di arte, cultura, civilta'". (AGI)