• Home / CITTA / ‘Ndrangheta, mons. Bregantini: “Arroganza senza limiti”

    ‘Ndrangheta, mons. Bregantini: “Arroganza senza limiti”

    ''Ancora una volta siamo costretti a levare alto il nostro grido di indignazione per denunciare la protervia arroganza di una criminalita' mafiosa senza limiti e senza dignita' che, con premeditata violenza, colpisce tutta la societa' della Locride''. Cosi' il vescovo di Locri, mons. Giancarlo Bregantini, insieme alle Commissioni diocesane giustizia e pace e per la pastorale sociale e del lavoro, la Scuola di formazione all' impegno sociale e politico ''don Giorgio Pratesi'', manifestano la loro ''viva e crescente preoccupazione'' dopo gli attentati compiuti nelle scorse settimane ai danni del Centro polifunzionale ''Magna Grecia'', struttura pubblica di proprieta' del Comune di Ardore. L' impianto e' curato da un gruppo di giovani disoccupati che, dalla gestione, ricavano il sostentamento e offrono, insieme al Comune, un servizio ai cittadini e ai turisti. Gli incendi, succedutisi a breve intervallo di tempo, hanno provocato danni ingenti compromettendo l' immediato futuro della struttura che, quasi certamente, non potra' aprire nei mesi estivi. ''Non possiamo, quindi – e' scritto in una nota del Vescovo e delle Commissioni – non dirci sconcertati ed umiliati di fronte a dei gesti che attentano al bene dell' intera collettivita'. Quando, come in questo caso, si danneggia una struttura pubblica destinata alle famiglie e ai piu' giovani, vittime di questa cieca ed assurda aggressivita' dobbiamo sentirci ciascuno di noi''. (ANSA)