• Home / CITTA / Loiero risponde a Nucara

    Loiero risponde a Nucara

    ''Non si possono nascondere cinque anni di completo disinteresse, da parte del Governo di centrodestra, di cui l'on. Franco Nucara era componente, verso la citta' di Reggio Calabria, tentando di aggredire, in modo improprio ed improvvido, il gia' dimostrato e qualificato impegno che questa Giunta regionale ed il Governo Prodi stanno dimostrando per la citta' dello Stretto''. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, rispondendo – in una nota del Portavoce – ad una dichiarazione dell'On Nucara, pubblicata oggi su un giornale locale. ''L'on. Nucara sta cercando di giustificare, in questa campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Reggio, la sua inconcludente presenza quinquennale nel governo Berlusconi, senza aver fatto nulla per la sua citta'. Dimentica Nucara che in questi anni ha sempre e solo parlato di dissalatore che, alla fine, e' costato ben otto milioni di euro e che costera', solo per la sua gestione e manutenzione, oltre un milione all'anno. Un costo che, dopo i primi due anni, sara' scaricato, in tariffa, sui cittadini. Un'opera che, per via del processo di dissalazione, crea solo problemi alla popolazione poiche' riduce la produzione dell'acqua di un terzo. Se, invece, si fosse occupato della diga, gli anni trascorsi invano sarebbero serviti al Cipe per deliberare gli oltre cento milioni di euro occorrenti per la sua realizzazione e non l'esigua cifra di tredici milioni che non sarebbero serviti certamente a nulla. Per quel che mi riguarda e, qualora ve ne fosse bisogno, voglio ricordare che un impegno avevo assunto in Consiglio regionale, quello di dare l'acqua ai reggini. Posso tranquillamente dire che l'obiettivo e' stato raggiunto poiche' la diga sul Menta sara' completata con i finanziamenti voluti da questo governo ed in tutte le case dei Reggio arrivera' l'acqua. Meglio farebbe, quindi l'on. Nucara a preoccuparsi di ben altri problemi e di rendere piu' significativa la sua presenza romana in Parlamento nell'interesse della sua citta' e dell'intera regione''. (Asca)