• Home / CITTA / Libera, Don Ciotti: “Lotteremo contro rassegnazione”

    Libera, Don Ciotti: “Lotteremo contro rassegnazione”

    ''La speranza e' avere fiducia anche nelle curve. La strada del cambiamento non e' sempre rettilinea, agevole, spianata. E' una strada spesso difficile, tortuosa, in salita. Non e' la prima volta che le mafie ci provano. E' gia' accaduto in Puglia, in Sicilia, su altri terreni confiscati''. Don Luigi Ciotti, fondatore di 'Libera', commenta cosi' il danneggiamento dei locali della cooperativa Valle del Marro. ''Certo, c'e' un momento di smarrimento e di fatica, anche di sofferenza. Ma anche -rileva Don Ciotti- la consapevolezza che le difficolta' vanno superate e soprattutto superate insieme. L'affermazione dei diritti, la ricerca di giustizia, il desiderio che la legalita' vinca sull'illegalita', la correttezza sulla corruzione, non e' un impegno solo di qualcuno ma di tutti, un impegno che parla e interroga la coscienza di ogni persona''. ''E' questo impegno comune -continua Don Ciotti- che ci permette di vincere sulla rassegnazione. Cosi' come ci aiutano ad andare avanti i tanti segni di positivita'. La Calabria e' una terra bella e difficile, ma con grandi fermenti, tanta voglia di mettersi in gioco, tanta voglia, su certi capitoli, di voltare davvero pagina. Esperienze come quella della Valle del Marro lo dimostrano. Averla presa di mira e' una dimostrazione di paura. Paura del desiderio di verita' che sta crescendo su quelle terre. Fatti come questo dimostrano non la forza ma la debolezza delle mafie, e ci devono incoraggiare a proseguire tutti insieme sulla strada della legalita' e della giustizia''. (Adnkronos)