• Home / CITTA / Interpol arresta latitante

    Interpol arresta latitante

    I carabinieri di Reggio Calabria, tramite l'Interpol, hanno catturato un rumeno di 36 anni, Cristian Coojocariu, latitante. E' stato arrestato in Romania, suo paese d'origine su mandato di arresto europeo emesso dal gip del Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta dei sostituti procuratori Santi Cutroneo e Federico Perrone Capano. Cristian Coojocariu, detto ''Ciopy'', era ricercato per aver capeggiato in Italia, insieme al fratello Ion, una organizzazione criminale che reclutava e sfruttava prostitute dell'est. Con la cattura del latitante, che si trovava in Romania, dopo aver operato a lungo in Italia, Svezia ed Irlanda, si e' conclusa l'"operazione Bambola", sviluppata dalla compagnia carabinieri di Reggio Calabriae che nello scorso settembre portava all'esecuzione di sette misure cautelari in carcere. L'ultimo destinatario dei provvedimenti restrittivi, tra l'altro l'elemento piu importante, e' caduto, finalmente, nelle mani della giustizia dopo una lunga attivita' d'indagine terminata fuori dai confini italiani grazie anche alla collaborazione della polizia rumena. Il peregrinare di Cojocariu era iniziato nello scorsa estate, poco prima che la procura reggina ottenesse le misure cautelari. Cristian Cojocariu, capo dell'organizzazione assieme al fratello Ion (catturato lo scorso 8 febbraio dai Carabinieri di Reggio Calabria nell'interland milanese), avendo visto sgretolare il sodalizio criminale finalizzato all'ingresso illegale di ragazze dell'est Europa da avviare poi alla prostituzione, si era guardato bene dal ritornare in riva allo stretto.