Home / CITTA / Consiglio comunale, approvati i punti all’Ordine del giorno

Consiglio comunale, approvati i punti all’Ordine del giorno

Approvata la modifica al regolamento Tarsu e la convenzione per l’attuazione del Pit 22 Area dello Stretto, così come il regolamento comunale sulla detenzione ed esposizione di animali negli esercizi commerciali e negli spettacoli pubblici, quello per i mercati coperti, per i servizi dell’archivio storico e della biblioteca comunale, il regolamento per la gestione del “Parco della Rotonda città dei bambini”, di “casa Giramondo” cioè il centro comunale di pronta accoglienza per indigenti e senza fissa dimora, del centro diurno per soggetti disabili adulti, delle scuole d’infanzia comunali, la convenzione con il comune di Sant’Alessio per il servizio di collegamento per le scuole di Podargoni-Schindilifà. Rinviata alla conferenza dei capigruppo, su proposta del sindaco Scopelliti, la richiesta di estensione al porto di Reggio dell’Autorità portuale di Gioia Tauro. E’ stata approvata anche la relazione sullo stato di attività delle S.p.A. partecipate al Comune.
In chiusura di lavori è anche passato un ordine del giorno, proposto dal consigliere Paolo Arillotta, in merito “alla preoccupante situazione venutasi a creare nella sanità avendo dovuto i cittadini acquistare i farmaci e quella che potrà crearsi per via del mancato pagamento delle spettanze alle strutture sanitarie private”. Nel documento si chiede “alla Giunta regionale, che ha appena nominato sia il direttore generale delle Aziende Sanitarie che il vertice  dell’Asl 11, di dare seguito a tali nomine con fatti concreti per risolvere le problematiche, invitando, nel contempo, il Sindaco, anche nella sua qualità di componente della conferenza dei sindaci, di vigilare affinché siano assunte tutte le iniziative utili o necessarie al conseguimento di tali obiettivi”.  (ROTO SAN GIORGIO)

Leggi qui!

Messina – Lunedì il concerto della Memoria

L’assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Calafiore, insieme a Giuseppe Ministeri e Antonino Averna, rispettivamente presidente …