• Home / CITTA / Terzo natante: sarebbe il traghetto Zancle

    Terzo natante: sarebbe il traghetto Zancle

    Sarebbe il traghetto Zancle, della compagnia privata di navigazione Caronte&Tourist, la terza nave che incrociava nella zona dello Stretto dove ieri e' avvenuta la collisione tra l'aliscafo Segesta Jet delle Ferrovie dello Stato e la nave portacontainer Susan Borchard. A confermarlo in una nota e' la stessa compagnia, che ha avviato un'indagine conoscitiva interna ''per determinare la posizione della propria flotta in servizio al momento dell'impatto, composta da 7 unita'''. Dalla prime risultanze, confermate dai dati del sistema satellitare AIS, e' emerso che solo la Zancle, in navigazione tra Tremestieri e Villa S. Giovanni ''incrociava in acque limitrofe alla zona della collisione, e aveva visto sfilare normalmente alla propria poppa la Segesta prima del momento dell'incidente''. Dai dati del sistema satellitare AIS, sempre secondo le informazioni diffuse dalla Caronte& Tourist, ''emerge chiaramente che Segesta non ha modificato la propria rotta e velocita', rimasta praticamente costante dall'uscita dal Porto di Reggio Calabria, per poter sfilare in sicurezza di poppa alla Zancle''. La compagnia sottolinea che ''anche la Zancle non ha modificato la propria rotta nel corso della navigazione''. Tra le due unita', inoltre, non vi sarebbe stata alcuna comunicazione radio ''a conferma della normalita' della situazione''. ''Il comando di bordo della Zancle – conclude la nota – apprendeva della collisione solo a seguito del Mayday lanciato dalla Susan Borchard e, trovandosi distante dalla zona dell'incidente, non veniva interessata dall'Autorita' Marittima per le operazioni di soccorso continuando il proprio regolare servizio''. (ANSA)