• Home / CITTA / Ecomostro di Copanello: Adamo (Ds), grande stampa tace su abbattimento

    Ecomostro di Copanello: Adamo (Ds), grande stampa tace su abbattimento

    C'è una polemica dopo l'
    abbattimento dell' ecomostro di Copanello avviato ieri dalla
    Giunta Regionale calabrese, presenti tra gli altri il ministro
    Pecoraro Scanio e il Governatore Loiero: il vicepresidente della
    Giunta e capodelegazione dei Ds nell' esecitivo, Nicola Adamo,
    rileva ''con amarezza'' il silenzio ''assordante'' della grande
    stampa nazionale sull' avvenimento.
    ''Il fine del governo – dice Adamo – non e' quello della
    visibilita' mediatica ma occorre prendere atto che se ieri
    mattina la pregiata pineta di Copanello fosse stata violentata
    da qualche abusivo o da qualche attacco di piromani o di tritolo
    mafioso avrebbe forse avuto piu' spazio nei titoli di apertura
    della grande stampa nazionale, che oggi invece praticamente
    ignora l' abbattimento dell' ecomostro di Copanello voluto e
    deciso, nell' ambito di un dettagliato programma che prevede
    altre demolizioni, da questa giunta regionale.
    Dobbiamo
    amaramente constatare che all' incalzare e all' aggressione che
    abbiamo letto attraverso articoli di stampa nazionale sull'
    esistenza dell' ecomostro di Copanello, si tace quando per la
    prima volta in Calabria si ricorre da parte della Regione all'
    uso delle ruspe.
    La conferma di questo silenzio l' avevamo gia'
    avuta prima: non era mai accaduto in Italia che in seguito alla
    scelta di una Giunta regionale di costituirsi parte civile nei
    processi di mafia le cosche venivano condannate a risarcire la
    Regione. Anche in quel caso un doloso silenzio quasi assordante
    e generalizzato da parte della grande stampa nazionale''.
    (ANSA).