• Home / CITTA / Conferita cittadinanza onoraria a tartaruga

    Conferita cittadinanza onoraria a tartaruga

    “Golia”: cosi’ e’ stata ribattezzata, per la sua grande voglia di sopravvivenza, 12 anni di eta’, 15 chili di peso, 60 centimetri di lunghezza, la prima tartaruga marina al mondo – specie “caretta caretta” – ad avere ottenuto la cittadinanza onoraria, con tanto di adozione, da un consiglio comunale, quello di Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria.
    La Tartaruga appartiene ad una specie protetta che, per le caratteristiche ambientali del territorio, preferisce deporre le uova lungo la costa jonica reggina, tra Capo Bruzzano e Bova Marina. In virtu’ di cio’, da alcuni mesi e’ attivo a Brancaleone un Centro di Recupero Tartarughe, diretto da Domenico Morabito.
    Il centro e’ nato su iniziativa del Centro Turistico Studentesco, nel quale opera un gruppo di ricercatori e di volontari. Lo scorso settembre “Golia” e’ stata recuperata, ormai morente, a Bocale, vicino Reggio Calabria. Aveva ingoiato l’intero filo di un palangaro, attrezzo con piu’ ami utilizzato dai pescatori. Curata presso il Centro di Recupero della Locride non potra’ riacquistare la liberta’ prima della prossima primavera. Osservera’ un periodo di convalescenza. Nel frattempo e’ stata adotta dall’Ammmnistrazione Comunale di Brancaleone guidata dal sindaco Domenico Malara.
    Dopo la cerimonia ufficiale sulla spiaggia del comune calabrese l’atteso evento: la restituzione alla liberta’ di “Flora”, un’altra tartaruga ‘caretta caretta’, di 16 chili, curata dal Centro di Recupero per avere ingoiato un amo. “Flora” si e’ lasciata andare tra le onde del mare Jonio. (AGI)