• Home / CITTA / Terremoto: la profondità ha ridotto gli effetti

    Terremoto: la profondità ha ridotto gli effetti

    Nonostante la magnitudo, la scossa di terremoto che ha interessato il sud Italia ''non desta preoccupazioni'' per le popolazioni. E questo perche' ''la profondita' dell'ipocentro ha ridotto la capacita' distruttiva del sisma''. Lo afferma il presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia Enzo Boschi, sottolineando che ''la tipica profondita' dei terremoti distruttivi e' entro i primi 20 chilometri della crosta terrestre''. La zona dove si e' verificato il sisma, prosegue il presidente dell'Ingv, non e' nuova a scosse di questo tipo e a questa profondita'. ''Esistono delle zone dette di 'subduzione', dove cioe' la crosta terrestre si infila nel mantello terrestre e viene 'riassorbita' – spiega -dove si possono verificare terremoti cosi' profondi. E quella tra le isole Eolie e la Calabria e' una di queste zone''. Negli ultimi 20 anni, conclude Boschi, sono state registrate in quella zona circa 200 scosse, una cinquantina delle quali simili a quella di oggi.(ANSA).