• Home / CITTA / Mammola, la parola al Sindaco

    Mammola, la parola al Sindaco

    << Enorme è il potenziale esistente, a tutti i livelli, nel nostro paese. Il mio impegno principale è quello di trovare la chiave giusta per far scattare il meccanismo virtuoso che possa  trasformarlo in realtà concreta e positiva>>.
    E’ questo il pensiero-guida alla base dell’azione amministrativa di Antonio Longo Sindaco di Mammola, che abbiamo incontrato nel suo studio, in Municipio, per una ricognizione dell’attività svolta in questi “cento giorni” di mandato amministrativo.
    Primi mesi di lavoro come sono stati finora ?
    Sono stati quattro mesi di intenso lavoro abbiamo dato l’assetto istituzionale con la nomina degl’assessori assegnando le deleghe, cosi abbiamo avviato la nostra attività nel frattempo ci siamo mossi nel verificare alcuni lavori importanti avviati dall’Amministrazione precedente.Nel frattempo conferma il Sindaco- abbiamo proceduto anche alle prime programmazioni ad incominciare dalla costituzione di una commissione per avviare le procedure e quindi verificare le condizioni per la redazione del piano strutturale comunale, abbiamo gia dato delle indicazioni alcuni indirizzi programmatici per la valutazione del piano strutturale abbiamo avviato dei progetti per il recupero e interventi del centro storico con una richiesta di finanziamento alla Regione Calabria. Stiamo inoltre afferma il primo cittadino- programmando per il prossimo anno finanziario una serie di lavori pubblici siamo in attesa di avere delle indicazioni di adesioni di finanziamenti da parte delle Regione Calabria per importanti opere di viabilità.
    Che tipo di difficoltà avete finora incontrato?
    -Abbiamo cercato di dare una rimotivazione alla struttura amministrativa, anche se qualche difficoltà è emersa perché i titolari di qualche ufficio hanno fatto delle scelte di andare a lavorare in altra sede come l’ufficio techinico, e ufficio servizi sociali che per problemi di salute, dunque cercheremo di risolvere positivamente anche questi problemi che riguardano la macchina amministrativa.
    Quali sono le principali richieste che vi fanno i cittadini?
    -Le richieste sono le noti dolenti, conferma Antonio Longo – In quanto la maggior parte delle richieste riguardano occupazione e stabilità lavorativa, purtroppo l’ente comunale non è nelle condizione di poterla garantire anche se cercheremo di non perdere nessuna occasione per quel che concerne opportunità di occupazione, da parte mia ci sarà massimo impegno come gia in passato abbiamo fatto per i nostri lavoratori “ socialmente utili e di pubblica utilità “che operano nel nostro comune,quanto prima andremo a rivedere e risistemare la pianta organica per valutare se è possibile l’inserimento di qualche lavoratore precario.

    NICODEMO BARILLARO