• Home / CITTA / Locride: scarcerato presunto killer per decorrenza termini

    Locride: scarcerato presunto killer per decorrenza termini

    Non riesce a darsi pace Giovanna Condello, madre di Raffaele Marturano, operaio di Gerace ucciso il 28 di ottobre del 2005, che ha scritto al Procuratore della Repubblica di Locri e al Prefetto di Reggio Calabria per segnalare di ''avere saputo che sono scaduti i termini della misura cautelare a carico dell'imputato dell'omicidio di mio figlio che quindi verrà scarcerato''. Prosegue Giovanna Condello: ''Premesso che non c' e' polemica in queste parole mi chiedo come sia possibile che tutto questo possa essere sfuggito alla Procura del Tribunale. Stiamo parlando di un morto ammazzato e stiamo parlando di un fatto verificatosi dopo 12 giorni dall'omicidio Fortugno''. Interrogativi pesanti quelli posti dalla madre di Raffaele Marturano: ''A che cosa serve inaugurare piazze e strade e fare manifestazioni se si consente di giungere a tutto questo? E' questa la giustizia di Locri? Chi ci difende? Come si può cambiare?''. Marturano, operaio in una impresa edile, incensurato e totalmente sconosciuto alle forze dell'ordine, venne ucciso, stando a quanto emerso, per motivi passionali, dopo essere uscito di casa. Per l'omicidio è stato arrestato un imprenditore edile Domenico D'Agostino, anch'egli di Gerace.