• Home / CITTA / Polistena, continuano le intimidazioni a Pecora

    Polistena, continuano le intimidazioni a Pecora

    «Hanno condizionato il voto di
    Polistena ed ora vorrebbero privarci del nostro diritto a vivere in pace».  Ad affermarlo il segretario del circolo
    della Margherita ''Don Milani'' di Polistena, Giovanni Pecora che ha ricevuto
    un’altra intimidazione attraverso una scritta tracciata su un muro della zona
    industriale della cittadina tirrenica. «Al danno della minaccia di morte – continua – nel
    corso della campagna elettorale alcune persone hanno anche aggiunto la beffa
    affermando che le minacce erano false e che erano una speculazione elettorale.
    Purtroppo la risposta a queste infamità le danno i fatti. Ieri sera, a elezioni
    concluse, abbiamo dovuto rendere noto alle forze dell'ordine che stanno indagando
    sul caso che erano giunte a miei congiunti notizie di possibili attentati nei
    confronti miei e della mia famiglia, ed oggi giunge questa ennesima vigliaccata
    della nuova scritta di minaccia. Aspetto adesso che qualcuno abbia il coraggio
    di parlare, visto che certamente qualcuno può aver visto qualcosa, per far
    pagare fino in fondo con pesanti condanne penali questi delinquenti che stanno
    tentando di distruggere la mia tranquillità familiare».