Home / CITTA / Chiusa la piscina di piazza della Pace

Chiusa la piscina di piazza della Pace

nuotoUn’ordinanza chiude la piscina di piazza della Pace. Motivo: il complesso non è a norma e necessita di importanti lavori di ristrutturazione. Gli iscritti si riuniscono in assemblea, e i toni sono accesi. Una storia di lavori mai fatti, attese vane di risposte a fax di richiesta e ragazzi che sognano medaglie da campionato. Da ieri un’ordinanza comunale ha imposto la chiusura temporanea della struttura a ridosso del Granillo.


 Nessun fulmine a ciel sereno. Non è una novità infatti che la piscina non goda di ottima salute. Più volte aveva ricevuto anche le visite dei Nas. Niente di irrimediabile ma tante piccolezze che la rendevano inadeguata. La ventola più volte rotta, le plafoniere che si staccano, l’ultima in ordine di tempo nella lista. Alla fine dopo due anni di richiesta di rinnovo di contratto e numerose domande di intervento rimaste inascoltate anche alla sede del Coni centrale da parte della società incaricata di gestire la struttura, dicono, l’inevitabile è divenuto realtà. Questioni di sicurezza, la piscina chiude. Delusione tra i ragazzi e i genitori che a due mesi dalla chiusura stagionale dei campionati, vedono i loro pupilli costretti ad arrivare a fine campionato senza allenamento e soprattutto senza la possibilità di poter praticare il loro sport. Da gennaio, quando la situazione ha iniziato a precipitare, è stato un continuo di comunicati e richieste. Vane. Il Sindaco, obbligato all’ordinanza nel nome della sicurezza. Si cerca un soluzione nell’immediato prima di un vero piano di battaglia per affrontare le emergenze. I ragazzi abbiano la possibilità di continuare ad allenarsi nella struttura del Parco Caserta. Si pensa ai ragazzi diversamente abili che da sempre trovano nella struttura di piazza della Pace il loro punto di incontro settimanale. È una delle proposte. Un nuovo controllo e lavori straordinari in tempi brevi per permettere la chiusura normale delle attività è l’altra. Si mette in conto anche una petizione. Intanto la piscina anche oggi ha i suoi ingressi sbarrati in attesa di giudizio.

Leggi qui!

Crotone – Il Comune chiede lo stato di calamità

Il Sindaco Ugo Pugliese a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno interessato oggi il territorio della …