Cosenza. Slow Festival: gli incontri dedicati al benessere e allo sviluppo sostenibile

martedì 20 agosto 2013
16:40

L’estate non è ancora finita e le occasioni per trascorrere giornate all’insegna della natura
sono tante grazie agli appuntamenti organizzati dalla Provincia di Cosenza, per vivere appieno la

Sila, l’altopiano più esteso d’Europa.
Transumanze Sila Festival dedica spazio alla lentezza: vera cura per fuggire dal frenetico ritmo dei tempi moderni con SLOW FESTIVAL. Momenti da vivere in relax, lasciando scorrere il tempo liberando la mente da stress e affanni quotidiani, apprezzando fino in fondo la bellezza dei luoghi e la condivisione degli spazi. 
Si comincia mercoledì 21e giovedì 22 a Lorica con “Sila Naturalmente Benessere” e lo YOGA TREKKING, una camminata tra le bellezze naturali della Sila intervallata da pause durante le quali si inseriscono degli esercizi di yoga.
Venerdì 23, sempre a Lorica, DENDROTERAPIA ENERGETICA E MEDITAZIONE stage di meditazione con Marcello Aragona e Stefania Panetta. Tutte le attività di Sila Naturalmente Benessere sono gratuite, per partecipare è necessario iscriversi contattando l’organizzazione all’indirizzo mail info@slowfestival.it. Alle 17.30 ESPLORA IMMAGINI VAGANTI. FESTIVAL NOMADE DEL FOTOREPORTAGE, sezione dedicata alla fotografia nata con l’intento di raccontare emozioni, luoghi, storie, persone. Apertura mostra fotografica “Viaggi e Paesaggi dal Mondo” di Enzo Barone e “Paesaggi della provincia di Cosenza” dell’Associazione “Ladri di Luce”.
Doppio appuntamento sabato 24: WESTERN GRAN PARADE (Camigliatello ore 11) spettacolo di monta americana e a seguire incontri per una provincia “Diversamente VisitAbile” Turismo Accessibile Sport e disabilità nella qualità dell’offerta turistica. A Lorica SLOW MEDICINE convegno dal titolo “La Medicina Narrativa”, ore 17.30.
La sezione Transumanze BOOK OF THE SLOW FESTIVAL prevede la presentazione del libro “Istruzioni per distruggere il vento” di Daniel Cundari, giovedì 22 ore 18 a Silvana Mansio; venerdì 23, sempre alle 18 ma a Lorica presentazione del libro“Ecologia Consapevole”di Francesco Tassone.
Alla figura di Gioacchino Da Fiore, monaco cistercense, esegeta e teologo, saranno dedicati tre giorni (26-27-28 agosto) con l’OFFICINA DEGLI SCRITTORI, scuola del racconto di viaggio “Il cammino di Gioacchino Da Fiore”. Occasione unica per visitare i luoghi più significativi dell’esistenza dell’Abate Gioacchino; tre giornate dedicate all’incontro, al confronto e all’approfondimento di attività espressive quali la fotografia, la scrittura, il video, ma anche per conoscere e riscoprire il territorio e la sua storia.
L’iniziativa è organizzata da Antonio Blandi e Fausta Comite de “L’Officina delle Idee Editore”, in collaborazione con Mariapaola Piscitelli carnettista, Vincenzo Cammarata fotografo e filmaker, Chiara Gusmani scrittrice, della Scuola del Viaggio di Milano e con Il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti diretto dal prof. Giuseppe Riccardo Succurro. La partecipazione alle attività della Scuola del racconto di Viaggio sono gratuite ed aperte a chi preventivamente si iscriverà contattando la segreteria organizzativa all’indirizzo: info@slowfestival.it.
Venerdì 30 agosto a Lorica GRAN FESTA NAZIONALE DEI FORMAGGI – aspettando Cheese di slow Food. Tavola Rotonda su Allevamento Ovi – Caprino Produzioni Casearie e le loro peculiarità alimentari e Nutrizionali. Modera Antonio Blandi Slow Food Calabria; partecipano Mauro D’Acri Pres. Associazione reg. Allevatori, Mario Reda Pres. Ass. Prov. Dottori in Scienze Agrarie Vincenzo Sauro tecnico Ara – esperto ASSO.NA.PA Pietro Tarasi Pres. Coldiretti della Prov. di Cosenza INTERVENTI degli Allevatori di razze ovi-caprine. Alle 19,30 degustazione di formaggi ovi – caprini.
31 Agosto Lorica ore 10 LABORAPP – verso gli stati generali delle comunità appenniniche: meeting dei delegati Slow Food di Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo, Calabria. Alle 16 verso gli Stati generali delle Comunità Appenniniche, istituzioni, enti locali, università, associazioni di categoria, ordini professionali, associazioni ambientaliste, culturali e sociali si incontrano per elaborare un manifesto per preservare e valorizzare il patrimonio delle comunità appenniniche e delle zone interne. Ore 19,30 Gran Festa Nazionale Dei Formaggi Simposio del gusto con formaggi ovi-caprini e vaccini dell’Appennino accompagnati da fette di pane e vino Calabrese guidati da Mario Reda Assaggiatore ONAF. In serata “U MUNNU SONA U MUNNU BALLA”, danze e musica popolare mediterranea Tarantella – Taranta – Tamurriata.

Print Friendly
  • Impressioni Di Gianfranco Donadio

    BASHKIMFOLK - CI MANDA SCANDERBEG Il gruppo nasce nel novembre 2006 dall'incontro tra Rocco Marco Moccia (voce,chitarra acustica,organetto,cjftalì,davul); Antonello Di Turi; (tamburi a cornice, percussioni); Amedeo Fera (flauto traverso, chitarra, mandolino, sax) provenienti da diverse esperienze, ma accomunati dalla passione per la musica popolare. Successivamente la formazione è cresciuta e attualmente consta di sette componenti, polistrumentisti, soprattutto strumenti caratteristici della tradizione calabrese e balcanica: organetto, chitarra battente, tamburi a cornice, ciaramelle, cjftalì e davul. Bashkim in arbëreshe (antica lingua italo-albanese) significa "unione","compagnia","cosa comune" e vuole essere un monito affinché coloro i quali sentono le proprie origini, ascoltano i racconti del passato, amano tutto ciò che esprime la propria terra, si uniscano e portino avanti con orgoglio e passione la propria identità. Il repertorio valorizza i canti popolari del meridionali e comprende tarantelle, tammorriate, pizziche, melodie balcaniche e musiche anche inedite. Il loro sound è anche caratterizzato dalla contaminazione di altre culture musicali quali blues, jazz, ecc.