• Home / CALABRIA / La storia di Frank Nicolazzo: il calabrese nella Veterans Hall of Fame

    La storia di Frank Nicolazzo: il calabrese nella Veterans Hall of Fame

    Frank Nicolazzo è nato in Calabria nel 1931. Il padre emigrò alla ricerca del “sogno americano”.  Qualche anno dopo il genitore decise   di far giungere negli Stati Uniti parte della sua famiglia (secondo Frank: “mio padre percepì lo sconvolgimento e le nuvole di guerra che erano nell’aria. Prenotò il biglietto, per me e mio fratello nato nel 1929, su un transatlantico con il quale arrivammo ad “Ellis Island” nel 1936) .
    I Nicolazzo si stabilirono a Newton in Massachusetts.  Nel settembre del 1952 Frank (si arruolò  volontario nella 700° compagnia di artiglieria della 45° divisione di fanteria) fu mandato a combattere in Corea. Durante quel drammatico conflitto seppe farsi onore guadagnandosi molti riconoscimenti: la “Korean War Service” con due stelle; la “ United Nations Korean Service Medal” (decorazione militare istituita dall’O.N.U.) e la “ National Defense Ribbon” ( istituita dalla “ United States Armed Forces”, nel 1953, su volere del Presidente degli Stati Uniti Dwight David  Eisenhower). Frank Nicolazzo fu congedato con onore nel 1954 con il grado di sergente. Da quel momento Frank ha iniziato una sua personale “battaglia” contro la dimenticanza. I suoi sforzi sono rivolti a non far dimenticare il sacrificio di quei tanti soldati morti o feriti in quella che lui definisce “La guerra dimenticata”. Con altri veterani della guerra di Corea ha fondato  la  “Monroe County Korean War Veterans Association”. Nel 2016 il Senatore Joe Robach con orgoglio ha annunciato che Frank Nicolazzo era stato inserito nella  “Veterans Hall of Fame” del Senato dello Stato di New York con questa motivazione: “la sua dedizione e il suo amore per la sua nazione parlano da sole. È certamente il più meritevole di questo grande onore “. Lui e gli altri veterani sono spesso invitati da scuole ed università per raccontare le loro esperienze. Frank ha lavorato sempre nel settore della panificazione. Ha sposato Judy, con la quale ha poi vissuto prima a Rochester e poi a   Greece nello Stato di New York. dalla quale ha avuto quattro figli.