Home / CALABRIA / Musica contro le Mafie – Nicola Gratteri ha dato inizio alla manifestazione

Musica contro le Mafie – Nicola Gratteri ha dato inizio alla manifestazione

Prende il via la 3^ edizione “5 Giorni di Musica contro le mafie”, la manifestazione culturale dedicata all’impegno sociale e civile, che anima Cosenza dall’11 al 15 dicembre. Il 10 dicembre il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, insieme allo scrittore e giornalista di inchiesta Arcangelo Badolati, hanno inaugurato la manifestazione con uno straordinario “faccia a faccia” in anteprima. 

Gli studenti delle scuole superiori, provenienti da varie regioni d’Italia, che hanno affollato l’Auditorium Guarasci (da settimane al completo con oltre 700 ragazzi), hanno dialogato con i due ospiti su temi di attualità, come la trattativa Stato-mafia, la lotta delle Istituzioni alla corruzione, la liberalizzazione delle droghe leggere, la questione dei migranti, l’emulazione di abitudini “cattive” proposte dalle fiction e infine su quanto sia “conveniente” oggi delinquere. 

All’attenzione del giovane pubblico sono giunti messaggi incisivi. “Il rapporto mafia-politica è antico. La classe dirigente italiana ha una grandissima responsabilità nell’aver nutrito le mafie”, affermaNicola Gratteri, che ha detto anche: “Se sono rimasto in Calabria a fare il mio lavoro, vuol dire che sento che ce la possiamo fare… Stiamo facendo e faremo cose importanti per liberare territori dalle mafie, ma quando porteremo via pezzi della ‘ndrangheta, voi dovete occupare quei territori, dovete impegnarvi nel sociale, altrimenti il nostro lavoro sarà stato vano”. Il Procuratore ha lanciato inoltre un monito importante: “Allenatevi all’altruismo, alla generosità, crescerete prima degli altri”.

AncheArcangelo Badolati ha invitato i ragazzi alla riflessione: Quando ero bambino, si poteva parlare della mafia soltanto sotto voce. Io oggi vi invito ad avere più coraggio, a ribellarvi se necessario, a non avere le paure che abbiamo avuto noi”.

Da questo confronto collettivo inizia di fatto l’intensa settimana di appuntamenti con ospiti musicali, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, mostre d’arte, panel tematici.

Oggi, martedì 11 dicembre tutti gli appuntamenti di svolgono al MAM– Museo delle Arti e dei Mestieri in C.so Bernardino Telesio, 17. 

Alle16.00si comincia con “Il Sogno di Angelo. Angelo Vassallo, una storia vera”: l’incontro con Licio Esposito (videomaker e performer video) e Michele Buonomo (segretario nazionale Legambiente) per scoprire la vicenda di Angelo Vassallo, il “Sindaco pescatore”, il quale si è distinto per l’impegno politico in chiave ambientalista, ucciso nel 2010 in un attentato di sospetta matrice camorrista.

Segue alle18.00 l’incontro con Roberta Bellesini, vedova dello scrittore e autore Giorgio Faletti,sul tema“Quando ci tocca fare i conti con il coraggio della paura – Le rivoluzioni si fanno cantando”.In virtù della canzone “Signor Tenentedel 1994, l’artista astigiano si conquista un posto tra i cantautori impegnati, capaci di far riflettere attraverso la propria musica. Dalla scomparsa nel 2014 di Faletti, la moglie continua a sviluppare i progetti culturali lasciati in sospeso dal marito e a farsi portavoce dei suoi valori.

Il primo appuntamento con la musica dal vivo è alle19.30 con loshowcase di Erica Mou, cantautrice pugliese dalla voce incantevole, in grado di trasformare la sua chitarra acustica in una sorprendente “orchestra” di suoni attraverso la loop station. Quest’anno ha pubblicato il suo 5° disco, “Bandiera sulla Luna.

Il Drink Concert delle 22.00conNando Brusco al Caffè Telesiochiude la giornata.

Leggi qui!

Lamezia Terme – Al via il “Calabria Fest”, festival della nuova musica italiana

Nella Sala Napolitano del Comune di Lamezia Terme è stato presentato “Calabria Fest”, Festival della …