Home / CALABRIA / La calabrese Macigno a Berlino per la Conferenza italo-tedesca sull’innovazione

La calabrese Macigno a Berlino per la Conferenza italo-tedesca sull’innovazione

Anche Macingo tra i protagonisti della seconda Conferenza italo-tedesca sull’innovazione andata in scena a Berlino su iniziativa dell’Ambasciata italiana in Germania, l’Agenzia per il commercio italiano e La Camera di commercio italiana per la Germania (ITKAM).

La giovane e innovativa startup calabrese, nata nel cuore della Piana di Gioia Tauro nel 2014 e diventata in poco tempo leader nel panorama dello sharing per il trasporto di merce ingombrante, è stata selezionata per partecipare alla prestigiosa vetrina europea quale modello di bestpractise nell’ambito della smart mobility.
A rappresentare l’azienda reggina è stato uno dei suoi co-fondatori nonché Presidente dei Giovani Industriali di Confindustria Reggio Calabria, Samuele Furfaro che è stato chiamato ad esporre l’esperienza di Macingo nell’ambito dello spazio dedicato alla mobilità intelligente al fianco di player del settore di primissimo livello come Flixbus.
Per la startup reggina si tratta di un nuovo, importante riconoscimento in ambito internazionale che certifica il brillante percorso intrapreso in pochi anni da una realtà che ha saputo fare dell’innovazione e dello sviluppo di soluzioni intuitive i propri principali punti di forza. Non a caso oggi Macingo è uno strumento molto apprezzato dalle PMI che necessitano del trasporto merci, consentendo direttamente online di realizzare risparmi anche nell’ordine dell’80%.
“E’ sempre un motivo d’orgoglio – ha affermato a margine dell’evento berlinese Samuele Furfaro – poter partecipare ad appuntamenti di questa caratura. Sta diventando una piacevole abitudine per il nostro team e ciò significa che stiamo facendo un buon lavoro. La nostra è una realtà che ha creduto da subito nelle opportunità legate al mondo del digitale. Abbiamo sviluppato un progetto che offre una soluzione concreta e immediata ad un bisogno che il mercato esprimeva e credo che debba essere questo l’approccio per chiunque voglia intraprendere un percorso imprenditoriale di successo. Come è stato da più parti detto nel corso della Conferenza italo-tedesca, siamo di fronte a processi epocali che cambieranno, anzi stanno già cambiando, il modo di vivere di milioni di abitanti in tutto il mondo. Fra appena dieci anni circa due terzi della popolazione vivrà concentrata in aree metropolitane, un dato questo, destinato a incidere profondamente in settori chiave quali la mobilità, le reti, la tutela dell’ambiente. Per questo è molto importante che gli imprenditori osservino con attenzione i fenomeni in atto, tanto in ambito globale quanto locale, perché è anche dalla capacità che essi avranno di proporre idee e soluzioni in grado di facilitare la vita delle comunità e i processi produttivi che dipenderà la possibilità di migliorare il benessere dei cittadini e realizzare percorsi di crescita e sviluppo sani e pienamente sostenibili. E’ su queste sfide – ha poi concluso Furfaro – che siamo attivamente impegnati come Macingo, con un occhio rivolto alle continue evoluzioni e alle novità che segnano continuamente la ricerca tecnologica, l’Industria 4.0 e il digital”.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Evento “In Onore di San Giorgio”

La presidenza del Consiglio Comunale, ricorda la figura di San Giorgio con un interessante evento …