Home / CALABRIA / Riqualificazione aree degradate a Catanzaro-Abramo firma convenzione a Palazzo Chigi

Riqualificazione aree degradate a Catanzaro-Abramo firma convenzione a Palazzo Chigi

E’ arrivato al traguardo il progetto “Riqualificazione di Catanzaro sud, da periferia a nuova centralità” che prevede un finanziamento di circa 18 milioni di euro, a cui si aggiungeranno altri 16 milioni di euro provenienti dai privati. Le periferie interessate sono quelle di Corvo, Aranceto, Pistoia e Fortuna.

Lunedì pomeriggio 18 dicembre, a Palazzo Chigi, il sindaco Sergio Abramo firmerà – alla presenza del premier Gentiloni – la convenzione per la realizzazione di questo ambizioso intervento. Ci saranno ovviamente anche i sindaci di tutti gli altri Comuni ammessi al Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie dei Comuni capoluogo.

“Un risultato straordinario che premia la nostra capacità di programmazione – ha commentato il primo cittadino – Spero lo vogliano ammettere, con onestà intellettuale, coloro che avevano detto che Catanzaro era stata esclusa dal programma. Io non voglio fare polemiche, ma avevano anche detto che non avremmo mai appaltato il Polo Fieristico-Espositivo, che non avremmo mai aperto le gallerie del San Giovanni e via dicendo.”

L’importo totale del programma, fra capitali pubblici e privati, è come detto di 34 milioni di euro e servirà a riqualificare o  realizzare ex novo servizi e infrastrutture nelle aree individuate, sui piani della sicurezza, della viabilità, dell’ecosostenibilità e dell’inclusione sociale.

Il dossier del progetto di Catanzaro è stato pubblicato sul sito dell’Anci. Il centro nazionale per gli studi e le politiche urbane dell’associazione dei Comuni ha evidenziato: “L’integrazione degli ambiti sociale e sanitario, insieme a una grande attenzione al benessere, è un elemento centrale. Il progetto insiste su un’area interessata da gravissimi disagi sociali e grave marginalizzazione. In quest’area, in partnership con un’associazione , sarà realizzato un centro con funzioni integrate che spaziano dall’assistenza socio-sanitaria alla realizzazione di attrezzature sportive. Il centro – si legge ancora sul portale dell’Anci – sarebbe nella provincia “il primo polo come centro socio-sanitario, sportivo, educativo, polivalente”, offrirebbe prestazioni ambulatoriali gratuite per gli utenti facenti parte di categorie svantaggiate, e per gli altri utenti prestazioni a tariffa agevolata, un punto di ascolto gratuito per tutti gli utenti di fascia debole, un campo da calcio e altri impianti sportivi accessibili gratuitamente o a tariffa agevolata”.

I progetti pubblici, invece, riguardano in materia di viabilità la costruzione di tre rotatorie che verranno realizzate, rispettivamente, all’altezza del bivio di “Le Fornaci” e agli ingressi di Corvo e Aranceto. Sarà demolita la pista ciclabile di viale Isonzo e ne sarà realizzata una nuova che collegherà le tre rotatorie previste. Verranno riqualificati la scuola materna ed elementare dell’Aranceto, la scuola di Pistoia, il PalaGallo, e saranno installati un impianto di videosorveglianza Wi-Fi, nuovi passaggi pedonali e nuova segnaletica stradale oltre all’adeguamento e risistemazione di alcune fra le più importanti strade e piazze e di tutto il verde pubblico dei quartieri coinvolti.

Leggi qui!

Catanzaro – STANDING OVATION E PREMIO RICCIO D’ARGENTO per Veloso

Nella spettacolare cornice del Teatro all’aperto del millenario Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, …