Home / CALABRIA / Dieni: “Lo sviluppo economico non è una priorità di Oliverio”

Dieni: “Lo sviluppo economico non è una priorità di Oliverio”

«Le rivelazioni del ministro Calenda dimostrano che lo sviluppo economico della Calabria finora non è rientrato tra le priorità del governatore Mario Oliverio». Lo afferma la deputata del M5S Federica Dieni.
«Nel corso del convegno “Avere 20 anni al Sud – spiega la parlamentare –, il ministro dello Sviluppo Economico ha pronunciato queste testuali parole: “Con la Campania abbiamo lavorato bene per rimettere in modo l’economia. Ma il presidente della Regione Calabria l’ho visto una volta per sbaglio, non è mai venuto a dire ‘che facciamo? Che strumenti abbiamo?’”. Una stroncatura in piena regola, ancor più bruciante in quanto proveniente da un esponente di un governo a guida Pd, lo stesso partito del presidente della Regione».
«Se il principio della dignità politica fosse ancora di casa nel partito di Renzi – continua Dieni –, il governatore dovrebbe arrossire per la vergogna e chiedere scusa ai calabresi per la montagna di frottole che sono state loro propinate circa una imminente ripresa economica, frutto del lavoro di questo esecutivo regionale. La verità è che il ministero da cui dipendono gran parte dei fondi per lo sviluppo infrastrutturale non conosce affatto l’inquilino della Cittadella di Catanzaro, diventata ormai una turris eburnea in cui rimbomba l’eco di promesse strabilianti che non hanno alcuna aderenza con la realtà».
«Oliverio faccia una cosa: anziché continuare a prendere per i fondelli quei cittadini che ancora danno un peso alle sue parole, prenda il telefono, chiami Calenda e insieme a lui trovi le soluzioni per risolvere la drammatica crisi economica e sociale in cui versa la Calabria. Questa regione – conclude la deputata 5 stelle – non può più permettersi di essere guidata da un presidente che non è nemmeno capace di instaurare un rapporto di qualche tipo con il governo nazionale».

Leggi qui!

Consiglio dei Ministri a Reggio Calabria – Le modifiche alla circolazione stradale

In occasione della riunione straordinaria del Consiglio dei Ministri che si terrà oggi, 18 aprile …