Lamezia Terme – Quarta edizione di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo”

lunedì 17 luglio 2017
10:49

E’ in preparazione la quarta edizione della manifestazione “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo” che si terrà in Piazzetta Santa Sofia nel centro storico di Sambiase la sera del 9 e del 10 agosto prossimi. Quest’anno il sodalizio guidato da Pino Morabito ha organizzato due serate che si articoleranno in diversi momenti fatti di teatro, poesia, musica, omaggio alla memoria di personaggi illustri. Nella prima serata, come è ormai tradizione il ‘gruppo teatro’ dell’associazione metterà in scena un’opera di Salvatore De Biase dal titolo “Ma tutti simu, fighij di Cainu?”.
Un lavoro di teatro in poesia che con, con i suoi versi vernacolari, ritaglierà uno spaccato della Calabria passata che ha sempre tante correlazioni con la realtà del presente. Uno sguardo ad un mondo apparentemente antico ma sempre attuale, ai suoi ideali, a quelle tematiche esistenziali che caratterizzano l’evolversi di ogni epoca. A mettere in scena il teatro in poesia di Salvatore De Biase sarà lo stesso autore affiancato da Filomena Cervadoro, Maria Esposito, Pino Mete, Francesco Davoli, Maria Scaramuzzino. La rappresentazione vanterà la partecipazione straordinaria anche di don Pino Angotti, sacerdote diocesano e parroco della chiesa di Santa Maria Goretti. La regia è curata da Gaetano Montalto. L’accompagnamento musicale sarà affidato ai maestri Giovanni Cimino, Franco Cefalà e Francesco Sinopoli.
Durante la serata saranno ricordati Padre Luigi Allevato, figura carismatica dell’Ordine dei Padri Minimi, e l’architetto Natale Proto, docente nonché urbanista che tanto fece per la città di Lamezia. Nel corso della manifestazione saranno eletti anche dei soci onorari. La serata del 10 agosto l’Orchestra filarmonica di Chiusi si esibirà davanti al sagrato della Chiesa Matrice alle 21.30. Parteciperanno, oltre alle autorità istituzionali lametine, anche il sindaco della cittadina toscana Juri Bettollini e alcuni esponenti della rassegna “Ragazzi in gamba” con cui la manifestazione è gemellata e con cui l’associazione di Morabito mantiene costanti rapporti di collaborazione.
Nella seconda serata di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo” verrà consegnata una borsa di studio all’istituto comprensivo “Nicotera – Costabile” in memoria della docente lametina Teresa Mastroianni, scomparsa prematuramente nel maggio scorso, a soli 53 anni. L’associazione “San Nicola” ha inteso ricordare ed omaggiare questa esemplare figura di donna e di professionista con la consegna di una borsa di studio donata proprio dall’associazione “Ragazzi in gamba” di Chiusi. Una manifestazione a cui Teresa Mastroianni aveva sempre partecipato con i suoi adorati alunni. La borsa di studio è dono di Leone Betti, docente di matematica di un istituto superiore di Milano che, da ragazzo, ha sempre partecipato a Ragazzi in gamba. Un professore che ha deciso di devolvere questa somma di denaro in ricordo della figlia Silvia, deceduta in un tragico incidente stradale.

Print Friendly


<< >>


<< >>