Reggio, il 22 giugno a Palazzo Campanella il seminario di formazione “A scuola con il metodo analogico” dell’Ic “Telesio”

lunedì 19 giugno 2017
14:26

«Insegno da 40 anni nella scuola primaria cercando una strada, anche nella solitudine, che porti ad apprendere con meno fatica e più soddisfazione.

Così, ricordando le mie difficoltà di alunno mi sono dedicato a costruire degli strumenti che aiutassero a parlare di meno e imparare di più, rendendo tutto più semplice.

Ora, mi sento fortunato ad aver trovato tanti insegnanti che condividono questi pensieri e questo percorso di umanità».

Si può comprendere il senso del calcolo mentale in qualche minuto o imparare le divisioni a due cifre con pochi esempi? Si può imparare a svolgere l’analisi grammaticale evitando di impiegare anni? Si può leggere in un solo giorno e poi decidere di imparare a scrivere bene durante tutto l’anno? Sì, con il metodo analogico intuitivo, un modo di apprendere che ciascun bambino applica con successo fuori dalla scuola.

Il metodo analogico è il modo più naturale di apprendere attraverso analogie, associazioni e metafore come fanno i bambini quando imparano a giocare. Vengono utilizzati strumenti per agevolare il calcolo mentale, le attività di geometria, nonché l’analisi grammaticale o logica. Sono strumenti di apprendimento che in alcuni casi diventano strumenti compensativi.

L’Istituto Comprensivo B.Telesio di Reggio Calabria, magistralmente diretto dalla Preside Marisa Maisano, in collaborazione con l’agenzia di formazione V&A Form , ha organizzato per il 22 Giugno 2017 dalle ore 9.30 alle 17.30( con buffet pranzo offerto dall’istituto ) il seminario di formazione “A scuola con il metodo analogico” presso la Sala Calipari del Palazzo Regionale . Alla fine sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Condurranno abilmente i lavori : Camillo Bortolato, Mariarosa Fornasier e Rocco Malara.

Il percorso è rivolto agli insegnanti di scuola dell’infanzia e di scuola primaria e rappresenta uno strumento di crescita e confronto per i docenti di sostegno di ogni ordine e grado. Nel corso viene proposto questo approccio in cui si impara «al volo», per riconoscimento avendo l’accortezza di mettere le informazioni nel loro posto, intraprendendo la “via del cuore”: utilizzare il metodo analogico significa assistere alla meraviglia della comprensione come un dono spontaneo.

Si ringrazia la Presidenza del Consiglio Regionale per il gratuito patrocinio e il Dirigente De Santi per la messa a disposizione dei locali .

Iscrizioni entro Martedì 20 Giugno compilando il sito www.eventi.veaform.it.

Print Friendly