Crosia (CS) – Avviata la terza edizione de “Il libro…mio amico” rassegna di sensibilizzazione alla lettura

giovedì 20 aprile 2017
17:43

Si è dato ufficialmente il via alla terza edizione de “Il libro…mio amico” 2017. Un’iniziativa culturale pianificata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, titolare dell’omonimo Studio di sociologia e comunicazione, nonché direttore del quotidiano on line IonioNotizie.it. Considerati gli ottimi risultati raggiunti dalle prime due edizioni della rassegna di sensibilizzazione alla lettura, nonché attività formativa per insegnanti, alunni e genitori, realizzata negli anni 2015 e 2016 in vari comuni del basso Jonio cosentino e della Valle del Trionto, lo Studio Iapichino di Mirto Crosia ha programmato l’iniziativa per il terzo anno consecutivo. Si tratta di un evento di tipo itinerante che coprirà numerosi centri della provincia di Cosenza. Un modo dinamico finalizzato a una maggiore sensibilizzazione alla lettura, con la partecipazione, volta per volta, nei vari centri del territorio, dei rappresentanti delle istituzioni partner.
La prima tappa ha avuto luogo presso l’Iti Nicholas Green di Corigliano, guidato dal dirigente scolastico Alfonso Costanza.
Dopo l’introduzione da parte del prof. Damiano Altimari, il sociologo e giornalista Iapichino ha interagito con la folta platea evidenziando l’importanza della lettura e sottolineando perché leggere.
Ad avallare la valenza della lettura il vicario del dirigente, Nicola Castrofino, il quale ha messo in risalto che per leggere serve allenamento. “Man mano che si legge”, ha detto il professo Castrofino, viene sempre più voglia di farlo”. Il altre parole, ha detto a chiare lettere che “la lettura crea dipendenza”. Infine lo stesso docente ha riferito il lavoro certosino che sta dietro un libro.
Gli studenti sono stati protagonisti della giornata, infatti, attraverso un’azione propedeutica effettuata in classe nei giorni precedenti l’evento, hanno realizzato un laboratorio di scrittura creativa. L’educatrice Gioia Scorpaniti, ha fatto notare i messaggi lanciati dai ragazzi nella staffetta creativa.
Intanto domani pomeriggio (20 aprile) alle ore 18. presso la biblioteca diocesana di Rossano centro, si svolgerà il prossimo appuntamento. L’incontro servirà anche per presentare l’ultimo libro di don Giuseppe De Simone “Cassiodoro e il Commento ai salmi”. I lavori saranno introdotti e coordinati dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino. Interverranno, oltre all’autore, il prof. P. Guido Gargano dell’Università Urbaniana e Pontificio Istituto Biblico, il prof. Filippo Burgarella, docente dell’Università della Calabria. Concluderà monsignor Giuseppe Satriano, Arcivescovo di Rossano – Cariati.
Gli altri appuntamenti saranno: il 26 aprile presso la scuola media di Mandatoriccio, mentre il 28 aprile presso il centro sociale di Cariati. Nel mese di maggio si inizierà il 3 presso l’Itas e nella stessa mattinata all’Itc di Rossano, il 4 maggio all’UniCal di Rende, si continuerà il 5 maggio al Comprensivo Rossano 4. Nella settimana successiva, l’8 maggio all’Ite di Mirto, mentre il 9 maggio al Cpia di Cosenza. L’11 maggio sarà la volta della sala consiliare del Comune di Longobucco e il 12 maggio presso la scuola media di Mendicino. Il 15 maggio presso il teatro comunale di Cropalati, e nella stessa mattinata presso la biblioteca comunale cittadina. Il 17 maggio presso l’Ipsia di Bocchigliero, il 19 maggio all’Itis di Rossano. Si proseguirà il 24 maggio presso la scuola media di Spezzano della, mentre il 27 maggio si ritornerà sul basso Jonio cosentino, con un appuntamento presso il Comprensivo Rossano 2. La rassegna si concluderà il 31 maggio a Comune di Crosia.
L’iniziativa dello Studio di sociologia Iapichino di Mirto Crosia è stata organizzata in partenariato la Sois, Società italiana di sociologia della Sezione Calabria, l’Age, Associazione genitori – sezione Jonio cosentino, con la collaborazione dell’Autoscuola “La Tecnica” Delegazione Aci – Agenzia Boccuti, “Il Bottino”, Enoteca…storie di vino, uomini e territori, Vision Ottica Scorpiniti, Mdm Marmi di Luigi Madeo, Estratech di Celestina Straface, e Profumeria Jasmin di Maria Gina Parrilla, strutture operanti a Mirto Crosia.
Hanno patrocinato l’evento L’Assessorato alla Pubblica istruzione dei Comuni di Bocchigliero, Cariati, Cropalati, Crosia, Longobucco, e Mandatoriccio e l’Università della Calabria – Dipartimento di Scienze politiche e sociali, L’Istituto omnicomprensivo di Longobucco, l’Istituto di istruzione superiore Ls – Ite – Ipseoa – Iti di Cariati, Istituto Istruzione Superiore Ipsia – Iti – Itg Nicholas Green di Corigliano C., Istituto Comprensivo Cropalati – Caloveto – Paludi, l’Istituto comprensivo di Mendicino, l’Istituto comprensivo Rossano 2 l’Istituto comprensivo Rossano 4, Istituto di Istruzione Superiore Itas – Itc di Rossano, Istituto di Istruzione Superiore Iti – Ita – Ipa di Rossano, l’Istituto comprensivo Spezzano della Sila e il Centro provinciale istruzione adulti di Cosenza.
Durante i singoli incontri l’Istituto musicale “Donizetti” di Mirto Crosia curerà vari momenti musicali. Media partner dell’evento il quotidiano on line IonioNotizie.it e il periodico “La Voce”. Le case editrici “Il Mulino” e “Consenso” forniranno alcuni libri.
L’iniziativa nasce dal bisogno oggettivo di accrescere la formazione delle nuove generazioni, alla necessità di pianificare azioni mirate. D’altronde, ai ragazzi è giusto fornire gli strumenti per comprendere, a vari livelli, un’opera letteraria o un libro di divulgazione scientifica. Purtroppo, le statistiche sulla lettura ci forniscono dati sconfortanti. Si legge poco. Le donne leggono più degli uomini. Le differenze non sono soltanto di genere, ma anche geografiche e sociali: si legge di più al centro – nord che al sud, più nelle aree metropolitane che nei piccoli comuni. L’incoraggiamento alla lettura da parte dei genitori gioca un ruolo fondamentale. La necessità, quindi, di pianificare azioni ad hoc in grado di lanciare i necessari input verso la comunità sociale, per permettere ai ragazzi di avvicinarsi in modo affettivo ed emozionale al mondo del libro, promuovendo un atteggiamento positivo nei confronti della lettura. Esistono oggi circa 13 milioni di italiani che vivono in comuni senza una libreria. È quanto emerge da un’analisi dell’Ufficio studi dell’Aie, Associazione italiana editori. Non appare più rosea la situazione sul fronte delle biblioteche scolastiche: circa mezzo milione (486.928) di ragazzi frequenta scuole senza biblioteche scolastiche. Circa 3,5milioni di studenti frequenta scuole con un patrimonio librario inferiore alla media, con conseguente e ridotta possibilità di scegliere cosa leggere.
Si dialogherà con i giovani, evidenziando loro come nascono i libri, come avvengono le pubblicazioni, le spese da affrontare e le difficoltà che si incontrano in questo tipo di lavoro. La rassegna verrà spalmata su due mensilità: aprile e maggio 2017.

Print Friendly


<< >>


<< >>