Alberghiero Condofuri, Maisano: “I ragazzi pretendono solo il diritto sacrosanto allo studio”

giovedì 20 aprile 2017
19:33

“Stamani – scrive in una nota il Consigliere Comunale Bruno Maisano – ho preso parte alla manifestazione (sciopero generale pro alberghiero) dovuta alla proclamata inagibilità nei giorni scorsi dell’immobile che ospita l’istituto da parte delle autorità all’ uopo preposte.
In riferimento a quanto sopra si pone , quindi,il problema di trovare temporanea collocazione alle classi degli studenti al fine di far procedere le lezioni e l’anno scolastico regolarmente, problema di non poco conto per la già disagiata scuola alberghiera di Condofuri che si trova già dislocata in varie strutture del paese, e che tuttavia dopo una travagliata vicenda politico-burocratico-giudiziaria sta vedendo sorgere finalmente la nuova sede della scuola che speriamo in tempi brevi sia ultimata. Ho partecipato con impegno e con senso del dovere alla manifestazione perché ritengo come la stragrande maggioranza dei condofuresi che vada al più presto trovata una soluzione e che le classi interessate al trasferimento vengano individuate esclusivamente nell’ambito del Comune di Condofuri, dove come sanno tutti ci sono diverse strutture idonee a tal fine, come le scuole di Condofuri superiore, le scuole di Lugarà , oppure realizzare una rotazione di tipo pomeridiana con le scuole medie di Condofuri marina, o con le aule agibili dello stesso alberghiero. Quindi si rende necessaria una soluzione condivisa dalla maggior parte dei condofuresi.
E’ inutile ricordare a tutti quanto sia importante e strategico l’istituto alberghiero di Condofuri e quanto offre in termini di sviluppo e di occupazione e quanto ancor meglio nel futuro deve rappresentare, istituto che ormai è operativo da tanti anni da quando con grande senso di intraprendenza e lungimiranza politica, mi sono reso interprete di questa proposta che poi l’intera amministrazione dell’epoca ha sostenuto e condiviso fino ad arrivare alla istituzione del medesimo istituto ovviamente retto con grande senso di responsabilità dal compianto preside Galasso, che lo ha reso motivo di conquista e orgoglio non solo politico.
Tornando alla manifestazione di stamattina alla quale in verità non c’è stata una massiccia partecipazione popolare ho garantito la mia presenza proprio per poter rafforzare soprattutto la spontanea ed appassionata protesta dei ragazzi dell’ alberghiero che non altro pretendono che il loro diritto sacrosanto allo studio, il quale deve esser loro garantito da qualsiasi schieramento politico non solo attuale ma anche futuro.
Non è una battaglia di fazioni politiche (come alcuni vorrebbero) ma una battaglia per la civiltà e il progresso di questo paese.
Quindi faccio appello al sindaco ed alle autorità preposte al fine di trovare una soluzione condivisibile che valorizzi il nostro paese. Da parte del sottoscritto, e del gruppo che rappresento in Consiglio comunale offro la massima disponibilità dal punto di vista politico e sociale.
Infatti in questo periodo perseverando nel nostro impegno politico-sociale ci stiamo adoperando per creare in vista della prossima tornata elettorale un gruppo coeso, forte e competente che vuole mettere al servizio della nostra collettività tutta la propria esperienza, ovviamente di concerto con tutte le forze sane del paese che vorranno condividere questo percorso che nel passato ha avuto un largo consenso popolare per il quale manifestiamo profonda gratitudine auspicando una sempre maggiore fiducia e collaborazione da parte della società civile condofurese”.

Print Friendly


<< >>


<< >>