Catanzaro – Dal 12 novembre il Festival d’Autunno

martedì 01 novembre 2016
14:53

Rock, Jazz & Pop. Grandi artisti in scena: il Festival d’Autunno torna a far parlare di sé con la presentazione della XIV edizione. Dal 12 novembre al 5 dicembre il palcoscenico del Teatro Politeama di Catanzaro sarà lo scenario in cui emozioni e passioni si fonderanno determinando uno stretto e indissolubile legame tra gli artisti e il loro pubblico. Un incantesimo creato da personaggi che hanno scritto pagine indimenticabili della musica nazionale e internazionale. Steve Hackett, Gino Paoli e Danilo Rea, Massimo Ranieri, artisti che ancora oggi riescono a coinvolgere diverse generazioni di fan, saranno i protagonisti della rassegna diretta da Antonietta Santacroce.

L’inaugurazione del Festival sarà affidata il 12 novembre ad un evento internazione proposto in esclusiva per l’Italia: Steve Hackett, ex chitarrista dei Genesis, con il suo nuovo progetto acustico Off the beaten track ripercorrerà 45 anni di musica, attraverso brani memorabili di uno dei gruppi seminali del rock progressivo e alcune  gemme della sua carriera solistica. Ad accompagnarlo saranno Roger King, alle tastiere, e Rob Townsend, ai fiati.

Il 26 novembre, Gino Paoli con Danilo Rea, uno dei pianisti italiani più apprezzati a livello internazionale, proporrà Due come noi che…, dedicato alla canzone d’autore riarrangiata in modo innovativo e originale: in scena alcuni dei brani dello stesso Paoli più amati dal pubblico, insieme ad alcuni classici composti da Fabrizio De André, Umberto Bindi e Luigi Tenco, i suoi amici di una vita, ai quali verrà affiancato un omaggio alla melodia napoletana di cui Paoli e Rea sono appassionati conoscitori e ascoltatori.

Il sipario della grande musica si chiuderà il 5 dicembre con Massimo Ranieri, che debutta in Calabria con il suo concerto jazz, Malìa, che ha inaugurato questa estate Umbria Jazz. Un nuovo e inatteso percorso quello del cantante napoletano che per l’occasione sarà accompagnato da un quintetto di all-star della musica jazz italiana: Enrico Rava, alla tromba e al flicorno, Stefano Di Battista, al sax alto e soprano, Rita Marcotulli, al pianoforte, Stefano Bagnoli alla batteria, e Riccardo Fioravanti, al contrabbasso. Un evento d’eccezione con  le canzoni napoletane  riproposte in una nuova elegantissima veste.

Il Festival d’Autunno anche quest’anno presenta una sezione Culturale  Kalon Brion. Lo spirito della Calabria, la Calabria dello spirito che proporrà sei appuntamenti, ogni giorno alle ore 18, dal 15 al 19 novembre al Museo MARCA di Catanzaro per una sinergia fra le arti di sicuro interesse per il pubblico. Incontri, dibattiti, spunti di riflessione con il Sud al centro delle attenzioni e con la presenza di scrittori, registi e studiosi.

Con le due sezioni anche quest’anno il Festival d’Autunno è riuscito a creare una doppia rassegna: immagine che lo rende sempre più interessante e coinvolgente come accade oramai da anni grazie alla presenza di musicisti prestigiosi della musica internazionale come Herbie Hancock, Dee Dee Bridgewater, Paco De Lucia, Manhattan Transfer, Dionne Warwick e Al Di Meola, ma anche di nomi importanti del panorama musicale nazionale tra i quali vanno ricordati Lucio Dalla, Vinicio Capossela, Nina Zilli, Al Bano, Franco Battiato, la P.F.M., Shel Shapiro e gli Osanna. Accanto a loro un significativo parterre di personaggi importanti del mondo culturale italiano.

Print Friendly