• Home / CALABRIA / Regione non consegna in tempo carburante agricolo, Coldiretti: “Sia attivato il Sian”

    Regione non consegna in tempo carburante agricolo, Coldiretti: “Sia attivato il Sian”

    La Regione Calabria ha ritardato, a causa di eccessi di burocrazia l’assegnazione del carburante agricolo danneggiando economicamente le aziende calabresi. A seguito della Legge di riordino delle Province, infatti, diverse competenze, tra cui questa relativa all’assegnazione alle aziende agricole del carburante agricolo ad accisa ridotta, sono state trasferite alle Regioni. “Era – sostiene Pietro Molinaro presidente di Coldiretti Calabria – un sistema collaudato e che in qualche modo funzionava e dava risposte. In questi mesi però, anche a fronte di richieste di dotazione da parte delle aziende agricole dovute ad esempio all’irrigazione di soccorso dovuta alla siccità, si sono riscontrati ritardi organizzativi, eccessi di burocrazia e mancata semplificazione costringendo, molto spesso, le aziende agricole a comprare il carburante a prezzo pieno e quindi sostenendo costi economici maggiori. Una situazione che deve essere risolta con tempestività – sottolinea – e per questo chiediamo al Dipartimento Agricoltura della Regione di provvedere con ad eliminare disfunzioni e disallineamenti procedurali che appesantiscono gli oneri a carico delle aziende agricole e ritardano la provvista di carburante. Lo chiediamo a ragion veduta –evidenzia – anche perché la soluzione è a portata di mano: proponiamo, come previsto dallo specifico Decreto Ministeriale, di attivare proprio il servizio offerto dal Sian ( Sistema Informativo Agricolo Nazionale) che contiene i dati necessari, tra cui quelli relativi all’anagrafe del parco macchine ed attrezzature agricole esistenti, di tutte le aziende agricole desunti direttamente dal fascicolo aziendale e rappresenta un punto unitario di accesso chiaro e veloce alle informazioni”.