Home / CALABRIA / A Roma balletto di nomi calabresi per il rimpasto del Governo Renzi

A Roma balletto di nomi calabresi per il rimpasto del Governo Renzi

Ne parlano tutti i giornali nazionali negli spazi dedicati alle indiscrezioni riguardo a quello che sarà il rimpasto (anche se Renzi e la Boschi preferiscono chiamarla “integrazione”) della squadra di Governo nazionale. Il premier lo ha fissato il 21 gennaio, il giorno dopo il voto finale sulle riforme al Senato. In pratica, se a Palazzo Madama andrà tutto bene, Renzi accontenterà gli alleati di governo, soprattutto Ncd. La notizia interessante è che, in questa integrazione, ballano diversi nomi calabresi che aspirano ad un ruolo di governo. Il premier vuole certamente consolidare il rapporto con Alfano. E sono molti a dare per certo un ritorno in un ruolo di governo dell’ex sottosegretario Gentile, che aveva lasciato quell’incarico dopo il caso del giornale Calabria Ora nel quale era rimasto coinvolto il figlio, poi scagionato dalle accuse. Quello di Gentile sarebbe il nome preferito da Alfano, ma ci sarebbe anche Dorina Bianchi a pressare per il Ministero degli Affari Regionali, quello, per intenderci, che era in mano ad un’altra donna calabrese, Maria Carmela Lanzetta, e che non sembra abbia portato molto bene. Comunque lì Renzi ci vuole una donna, ma la sua preferita non sarebbe Dorina Bianchi, bensì Rosanna Scopelliti, la quale lo aveva già corteggiato dichiarando che le sarebbe piaciuto partecipare alla Leopolda. Poi c’è il nodo riguardante il ruolo di sottosegretario del Ministero della giustizia che Alfano vorrebbe fosse dato al senatore Nico D’Ascola.

Leggi qui!

Strutture socio assistenziali: approvata la bozza di regolamento

La Conferenza permanente per la Programmazione socio-assistenziale regionale ha licenziato la bozza di regolamento sulle …