Home / CALABRIA / Rifiuti, dalla Regione una nuova ordinanza di deroga
rifiuti arghillà

Rifiuti, dalla Regione una nuova ordinanza di deroga

E’ stata prorogata per altri sei mesi l’ordinanza della Regione Calabria che consente l’aumento della capacità di trattamento per gli impianti del circuito regionale di smaltimento dei rifiuti.

Il nuovo provvedimento, licenziato due giorni fa e operativo sostanzialmente da stamane, reca la firma della vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi.

In particolare l’ordinanza sancisce l’aumento della capacità di trattamento fino ad un 50% in più del valore nominale normalmente autorizzato agli impianti.

Nell’atto anche un riferimento all’impianto reggino di Sambatello, che continua ad operare per il momento in regime di trasferenza, sostanzialmente come centro di raccolta ed invio dei rifiuti a Pianopoli, sul quale però la Regione continua a richiedere un rafforzamento dei presidi antincendio e di sicurezza, anche attraverso servizi di vigilanza.

Si sancisce inoltre l’utilizzo temporaneo di un ”impianto di imballaggio di rifiuto tal quale” da installare all’interno del capannone ”ex Italimpianti” sito presso il Polo Tecnologico di Lamezia Terme, e la ”messa in riserva” delle balle cellofanate.

”Le deroghe previste in attuazione – recita inoltre la nuova ordinanza – appaiono imposte dall’eccezionale ed urgente necessità di scongiurare la compromissione della salute umana e dell’ambiente, precludendosi la possibilità di provvedere altrimenti”.

Infine, per garantire una mappatura del circuito regionale la nuova ordinanza impone ai gestori degli impianti di inviare ad ArpaCal e Dipartimento regionale  un report a cadenza mensile recante i quantitativi giornalieri dei rifiuti in ingresso.

Leggi qui!

'Ndrangheta, Salvini presto in Calabria

Europee, vescovo Morosini attacca Salvini: “Indegne strumentalizzazioni religiose”

Carissimi, ho sentito il dovere come Vescovo di intervenire nell’imminenza di questa competizione elettorale per …