• Home / CALABRIA / Condizione precari Lsu-Lpu, Salerno risponde: ”Anticipata tranche di finanziamento”

    Condizione precari Lsu-Lpu, Salerno risponde: ”Anticipata tranche di finanziamento”

    “Abbiamo più volte ripetuto che sul tema del lavoro e relativamente a tutti quegli strumenti e sussidi da destinare a lavoratori in condizione di difficoltà la Regione Calabria ha fatto il massimo, recuperando ogni risorsa disponibile ed accelerando tempi e procedure.
    Oggi abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti che dimostra – incontestabilmente – come questa nostra intensa attività, in questa condizione difficilissima, sia stata e sia autenticamente sollecita ed attenta.
    La categoria interessata, in questo caso, è quella dei Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità.
    Con il Bilancio di previsione per l’anno 2014 avevamo stanziato 38 milioni di euro per il finanziamento di interventi di politica attiva dell’impiego in favore di soggetti impegnati in Lsu/Lpu; naturalmente non intercorrendo rapporti gestionali diretti tra la Regione Calabria e i soggetti impegnati in Lsu/Lpu gli importi stanziati devono essere assegnati, ogni anno, agli Enti utilizzatori dei soggetti stessi, i quali successivamente provvedono al pagamento degli emolumenti.
    Abbiamo ritenuto – in considerazione dell’urgenza riferita a questa materia e per consentire agli enti di proseguire con tranquillità nella programmazione dei progetti per l’anno 2014 – di assegnare in anticipazione una seconda tranche di finanziamento pari a € 6.188.254,94.
    Questa cifra – che corrisponde all’importo massimo occorrente per la copertura di due mesi di sussidi ed integrazioni – metterà in condizione gli enti che utilizzano Lsu/Lpu di erogare con continuità i sussidi, portare avanti i progetti per il 2014, garantire a questa categoria di lavoratori più serenità e stabilità.
    Siamo certi che questo sia il metodo corretto e faremo di tutto per essere, come in questa occasione, in anticipo e non drammaticamente in ritardo come avveniva negli anni passati”.

    Nazzareno Salerno
    Assessore Regionale al Lavoro