• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana approdano a Diamante

    Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana approdano a Diamante

    Torna in Calabria Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana! E’ corsa al biglietto per mercoledì 14 agosto, alle ore 21, sul palco del Teatro dei Ruderi di Cirella un grande concerto per festeggiare la notte di ferragosto. Arbore gira il mondo diffondendo la musica italiana e popolare. La formazione dell’orchestra è variata nel tempo, in questa occasione nel gruppo sono quindici solisti ognuno con il suo strumento che suoneranno ed interpreteranno brani dell’Orchestra e le amatissime musiche della tradizione napoletana e italiana.

    Lo scopo che da sempre si è prefissato Renzo Arbore con L’Orchestra Italiana è quello di rilanciare la musica napoletana nel mondo, riproponendola in modo innovativo e utilizzando contaminazioni provenienti da differenti culture e da vari generi. Sono trascorsi, infatti, 26 anni da quando Arbore, inseguendo un suo personale sogno, fondò la giovane “L’Orchestra Italiana” per valorizzare e rilanciare a livello internazionale la Canzone Napoletana Classica, attraverso una rispettosa (ed affettuosa) rivisitazione, senza modificarne lo spirito e la “bellezza”, anzi esaltandone la poesia, il divertimento, e perfino la sua attualità. Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore sa come scatenare il suo pubblico. Lo ha fatto ovunque nel mondo con l’Orchestra Italiana e continua ancora oggi a coinvolgere le generazioni dei padri e quelle dei figli. Tre ore dense di spettacolo, durante le quali lo showman foggiano non si risparmia mai per il suo pubblico.”La scaletta del concerto – spiega Renzo Arbore – coniuga il nuovo e l’antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un’altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne”. Lo spettacolo sarà un grande show (dalle canzoni napoletane ai grandi successi televisivi a quelle sonorità che Arbore chiama “le canzoni della memoria”) con escursioni verso le musiche del sud del mondo.Renzo Arbore è circondato da 15 talentuosi musicisti: “…all stars” come ama definirli egli stesso, tra i quali spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, fisarmonica e piano di Gianluca Pica, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Raffaele La Ragione, Salvatore Esposito, Salvatore della Vecchia. Renzo Arbore L’Orchestra Italiana approda, accolta sempre con un entusiasmo senza pari, in molti dei più prestigiosi teatri d’Italia e del resto del mondo: New York, Londra, Parigi, Mosca, Tokyo, Caracas, Buenos Aires, San Paolo, Rio de Janeiro, Toronto, Montreal, Sidney, Melbourne, Pechino, Shanghai… e addirittura in questi ultimi anni sembrerebbe essersi rafforzato il ruolo per così dire “istituzionale” dell’Orchestra Italiana con Arbore ormai diffusamente riconosciuto come autentico “ambasciatore” della musica e della cultura “italiana” nel mondo.