• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Villa San Giovanni -Seminario “Cassiodoro: primo promotore della dieta mediterranea”

    Villa San Giovanni -Seminario “Cassiodoro: primo promotore della dieta mediterranea”

    Giorno 20 maggio presso l’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni, Scuola Polo per la provincia di Reggio Calabria nell’ambito del progetto “Vivarium-Conoscere Cassiodoro”, arrivatooramaialla sua quarta edizione, la dieta mediterraneadiventa la protagonista del seminario “ Cassiodoro: primo promotore della dieta mediterranea”.

    Tale progettonasce da un protocollo d’intesa siglato tra Regione Calabria, USR Calabria e Associazione centro culturale Cassiodoro e mira a far conoscere e diffondere la figura di Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, calabrese di Squillace vissuto nel 500 DC, primo promotore dei cibi della dieta mediterranea.

    Il programma dei lavori inizia coni saluti introduttivi e presentazione del progetto della professoressa Carmela Ciappina,Dirigente Scolastico dell’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni,cui hanno fatto seguito gli interventi didon Antonio Tarzia, presidente dell’Associazione centro studi Cassiodoro, deldott. Antonio Montuoro, Referente USR per la Calabriae presidente dell’Accademia Dieta Mediterranea, del prof. Pasquale Crucitti, referente scolastico del progetto e del sindaco del comune di Villa San Giovanni,dott.Giovanni Siclari.

    L’incontro è stato moderato dalla giornalista televisiva  di LaC News24 Erica Cunsolo

    Nello specifico, don Antonio Tarzia, introduce i lavori raccontando il territorio e la dieta mediterranea attraverso la figura di un personaggio simbolo della storia e dell’identità calabrese come Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, politico e letterato che, dopo un’intensa vita politica e amministrativa e aver ricoperto le più alte cariche politiche e istituzionali, è stato un antesignano dell’integrazione dei popoli europei e della formazione di un’identità personale e culturalediventando“… primo promotore della dieta mediterranea”.

    Segue l’intervento del prof. Pasquale Crucittiche evidenzia quanto una sana alimentazione rappresenti il primo momento di prevenzione a tutela della salute e dell’armonia fisica di ogni individuo.

    Inoltre, lo stesso sottolinea come in passato ogni culturadelbacino del Mediterraneo abbia interpretato in maniera originale il consumo dei cibi attraverso la contaminazione con alimenti provenienti da altri territori pur mantenendo un linguaggio alimentare comune.

    Il dott. Antonio Montuoro pone l’attenzione su come la Calabria sia una regione di notevole interesse nutrizionale,relazionando sugli studi comparativi dei regimi alimentari condottida Ancel Keys, a fine anni cinquanta,in sette Paesi di tre continenti; in cui si risaltavala relazione tra patologie cardiovascolari e alimentazione,in particolaredi come lo stile alimentare adottatonel paese di Nicotera avesse effetti protettivi sulla salute dei suoi abitanti.

    Il riconoscimento dei fattori benefici di tale stile di vita associata a una bassa frequenza di fattori di rischio sulla salutericonosceva Nicotera quale modello alimentare di riferimento di una comunità riconosciuto dall’UNESCO come “patrimonio culturale immateriale dell’umanità”.

    Sono seguiti gli interventi del prof. Vittorio Caminiti, presidente Feder Alberghiedocente dell’istituto, che ha evidenziato l’importanza di tale regime dietetico legato alla territorialità, quello di alcuni alunni che hanno esposto in merito alla loro esperienza di ricerca storica fatta nel riscoprire vecchie ricette della dieta mediterranea per produrre degli elaborati che li vedono parteci al concorso.

    L’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni ha sposato da subito l’idea di partecipare al concorso “Vivarium-Conoscere Cassiodoro”e di diventarne promotrice anche attraverso la realizzazione di tali momenti di confronto con il fine di approfondire quanto già viene attuato in merito alla promozione di uno stile di vita legato alla dieta mediterranea ed a una sensibilizzazione degli studenti verso l’utilizzo di una dieta sana, corretta e legata al territorio.

    L’evento è stato ripreso dalla rete televisiva SKY.