• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Taurianova (RC) – Centro dialisi, il comitato non molla

    Taurianova (RC) – Centro dialisi, il comitato non molla

    Il Comitato “Pro Centro Dialisi di Taurianova” incalza ancora le Istituzioni per esigere il diritto alla salute. Il Presidente Pardo fà presente che, così come il Comitato è stato benevolo ad accogliere le promesse di risoluzione delle criticità relative alla carenza di personale medico, non è per nulla disposto a farsi “imbonire” o, peggio, a “farsi prendere per i fondelli”. Alle promesse devono seguire i fatti. E rapidamente! In caso contrario ci sono migliaia di persone disposte a “scendere in piazza”.

    Se è vero, come è vero, che c’è una graduatoria da cui attingere medici per l’assunzione, cosa si aspetta a farlo? Le emergenze si superano innanzitutto spazzando via l’inerzia burocratico-amministrativa! Bisogna correre…. La Sanità non può basarsi sui comportamenti eroici dei pochi medici superstiti. Al Centro Dialisi di Taurianova, il Dott. Vincenzo Bruzzese, e la sua collaboratrice Dott.ssa Stefania Conti, non possono fare miracoli. E non corrisponde al vero quanto è stato proclamato in merito al fatto che la criticità è stata eliminata con l’intervento di altri nefrologi provenienti dai Centri di Locri e di Scilla: succede spesso, infatti, che per non interrompere il servizio, i due medici si debbano, necessariamente, sobbarcare dei turni di lavoro massacranti che, se da un lato sono imposti dalla situazione, dall’altro lato contravvengono anche alle leggi che tutelano i diritti del lavoratore. Il Comitato confida sul fatto che anche S.E. il Prefetto voglia, fortemente, che quanto è stato stabilito giorno 3 maggio u.s. in Prefettura, venga effettivamente fatto. Il Dott. Domenico Forte [nelle sue funzioni di Direttore Sanitario Aziendale, Direttore del Dipartimento Emergenza-Urgenza ASP Reggio Calabria] si è assunto l’onere di portarlo a compimento al più presto. Sono già passate due settimane e la marcia della procedura sembra, invece, essere lenta. Per farlo bene, forse, c’è urgente bisogno di “eliminare la ruggine” che di fatto ha semiparalizzato per tanto tempo l’Ufficio che gestisce le assunzioni del personale. Non si può transigere. Il Dott. Forte non deve transigere! Il Comitato vigila e lo sostiene.
    Il Presidente Pardo auspica l’apertura del dialogo con il Dott. Forte, per affrontare serenamente e costruttivamente le problematiche del “Centro” nell’interesse supremo degli ammalati, dichiarandosi pronto a dare inizio all’azione di collaborazione.
    Pino Pardo, presidente del Comitato