Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Le infiltrazioni sovietiche in Italia e la sinistra “deviata”. Convegno all’Unica

Le infiltrazioni sovietiche in Italia e la sinistra “deviata”. Convegno all’Unica

L’Italia è stato il fronte più caldo nel versante occidentale della Guerra Fredda. È stato senz’altro il Paese più infiltrato dallo spionaggio e dalla propaganda sovietica, come hanno rivelato negli anni le opere di studiosi come Valerio Riva, Viktor Zaslavskij e Salvatore Sechi.E come è stato in parte confermato dalle rivelazioni dell’ex ufficiale del Kgb Vasilij NikiticMitrokhin, che sono state oggetto dei lavori di una Commissione parlamentare d’inchiesta istituita nel 2002 e operativa fino al 2006, presieduta dal giornalista Paolo Guzzanti, all’epoca vicedirettore de “Il Giornale” e senatore di Forza Italia.

I risultati dell’inchiesta parlamentare sono tuttora controversi. In particolare, un suo ex consulente, lo storico Salvatore Sechi, ha rilanciato le sue critiche in un libro di recente pubblicazione.

È l’ennesimo “caso” abortito, dopo tanti annunci in pompa magna? Oppure è stato uno dei tanti insabbiamenti, a cui la storia italiana più recente ci ha sin troppo abituati? E come agirono i Servizi Segretiitaliani, nel Paese in cui ha operato per oltre quarant’anni il più forte Partito comunista d’occidente, che ha coltivato rapporti strettissimi con Mosca, praticamente fino alla caduta del Muro di Berlino?Furono davvero i registi occulti degli episodi più oscuri della nostra vita democratica o, al contrario, difesero l’indipendenza e l’integrità politica dell’Italia da avversari attrezzatissimi e dotati di adesioni politiche importanti?

Di questi e altri argomenti si discuterà nel seminario di studio “Politica e spionaggio. Mitrokhin e le infiltrazioni sovietiche in Italia”, che si terrà lunedì 20 maggio a partire dalle ore 10 all’Università della Calabria, nell’aula multimediale del cubo 20/B. L’evento è promosso dalla cattedra di Storia delle dottrine politiche presieduta da Spartaco Pupo, professore associato, nell’ambito del Corso di laurea magistrale in Intelligence e Analisi del Rischio, presso il Dipartimento di Culture, educazione e società. Ai lavori, introdotti e coordinati dallo stesso Pupo, parteciperanno Roberto Guarasci, docente Unical di Documentazione e direttore del Dices, Antonella Reitano, docente Unical di Economia e gestione delle imprese, Saverio Paletta, giornalista e direttore del giornale online L’Indygesto, Mario Caligiuri, docente Unical di Intelligence e direttore del Master in Intelligence, e Alberto Ventura, docente di Storia dei Paesi islamici e direttore del laboratorio sul Mediterraneo islamico.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Ufficio decentrato a Catona per ritiro tessere elettorali

Si porta a conoscenza dei cittadini che presso la sede dell’Ufficio Decentrato di Catona, sito …