• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Crosia (Cs) – Prosegue la 5° edizione della rassegna “Il libro…mio amico”

    Crosia (Cs) – Prosegue la 5° edizione della rassegna “Il libro…mio amico”

    Prosegue a pieno ritmo la quinta edizione 2019 de “Il libro…mio amico”. Una rassegna divenuta ormai di carattere provinciale, ricca di appuntamenti e di momenti di interazione e riflessione con grandi e piccoli, mirando al vero significato della lettura. Una rassegna di sensibilizzazione e formazione alla lettura, un’iniziativa culturale pianificata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, titolare dell’omonimo Studio di sociologia e comunicazione, nonché direttore del quotidiano online IonioNotizie.it.

    Centinaia di alunni incontrati. Ogni anno viene diversificato il territorio in cui si effettuano le attività, lasciando però il basso Jonio cosentino e la valle del Trionto come centro propulsore dell’azione socio culturale. In quest’edizione è stato coinvolto anche un paese della provincia di Catanzaro. Di anno in anno cambia il format proposto. Il primo appuntamento di quest’anno si è svolto a Bocchigliero, presso la scuola media cittadina, appartenente all’Istituto Omnicomprensivo di Longobucco. Nel centro pre silano protagonisti della giornata sono stati gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado. I secondo incontro è stato a Borgia (CZ), mentre la terza azione ha avuto luogo presso la Chiesa parrocchiale di Destro, frazione di Longobucco. Poi, in giorni diversi, è stata la volta di Rossano. Infatti è stato coinvolto l’Istituto Industriale e, a seguire, l’Itc e l’Itas della stessa città bizantina. Non basta. Nella giornata di lunedì 20 maggio, presso l’atelier creativo della scuola secondaria di primo grado (scuola media) dell’Istituto comprensivo Crosia Mirto, i ragazzi delle prime classi hanno interagito con il sociologo calabrese, facendo notare l’importanza della lettura sistematica. Quotidiana. Non già un’azione di tipo sporadico. Intanto il 22 maggio ci si sposterà presso l’Itis –Itg Corigliano, per concludere il 29 maggio, ultima tappa, presso l’Istituto comprensivo di Pedace.
    L’iniziativa dello Studio di sociologia Iapichino di Mirto Crosia è stata organizzata in partenariato la Sois, Società italiana di sociologia della Sezione Calabria, l’Age, Associazione genitori – sezione Jonio cosentino, con la collaborazione dell’Autoscuola “La Tecnica” Delegazione Aci – Agenzia Boccuti, “Il Bottino”, Enoteca…storie di vino, uomini e territori, Vision Ottica Scorpiniti, Gioielleria Kreusa, Estratech di Celestina Straface, Vulcano Assicurazioni, Elettroflotta di Luigi Flotta, Factory2 – Centro stampa digitale e Thot new tecnology di Vincenzo Licciardi, strutture operanti a Mirto Crosia. Inoltre, sono partner attivi l’Hotel San Luca dei fratelli Monaco di Corigliano – Rossano (località Frasso – Ss 106), Odesa fashion di Rossano e Bper Banca. Hanno patrocinato l’evento L’Assessorato alla Pubblica istruzione dei Comuni di Crosia, Longobucco e Cropalati, l’Istituto di Istruzione Superiore Itas – Itc di Rossano, l’Istituto di Istruzione Superiore Ettore Majorana Iti – Ita – Ipa di Rossano, Iti – Itg di Corigliano, l’Istituto Comprensivo di Pedace, l’Istituto comprensivo di Borgia, l’Istituto comprensivo di Crosia, l’Istituto omnicomprensivo di Longobucco, l’Age, Associazione italiana genitori – Sezione Jonio Cosentino e la Sois, Società italiana di sociologia – Sezione Calabria. Media partner dell’evento il quotidiano online IonioNotizie.it
    In ogni scuola si effettua sia una staffetta di lettura e sia una staffetta letteraria. Infatti ogni classe partecipante sceglie un brano da un apposito libro che legge davanti alla platea. Gli alunni rappresentanti la classe effettuano la propria autopresentazione, quindi, una piccola biografia dell’autore e breve commento sul libro di cui si intende leggere il brano. Inoltre, una classe della scuola partecipante (da concordare con gli insegnanti) sceglie un tema e realizzerà 30 righe sull’argomento scelto. Completato il testo passa il testimone alle classi successive. Queste dovranno leggere quanto scritto dai propri compagni e proseguire (ciascuna classe) per altre 30 righe, proseguendo sullo stesso tema individuato dalla classe pilota.