• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Corigliano Rossano – Atteso evento birre artigianali

    Corigliano Rossano – Atteso evento birre artigianali

    Un workshop didattico su come valorizzare, trasformare, comunicare e commercializzare le risorse ittiche locali da ospitare a settembre nel Mercato Ittico di Schiavonea, nel Porto di Corigliano Rossano in collaborazione con i produttori di ostriche Presidio Slow Food Olanda.

    Importante attività di promozione dell’extravergine di qualità e delle nostre cultivar distintive avviata nei giorni scorsi in collaborazione con Slow Food Tirana e la neonata Comunità Arberia. Un evento di approfondimento sulla forza di attrazione turistica e culturale dell’importante realtà regionale dei birrifici artigianali nelle Fiandre da ospitare quest’estate a Corigliano Rossano. Una finestra ed una opportunità per le nostre eccellenze agroalimentari e identitarie in collaborazione con Slow Food Brasile in occasione di Slow Food Day SABATO 1 GIUGNO.
    DALL’OLANDA ALL’ALBANIA, DAL BELGIO, AL BRASILE. Continuano le intense relazioni, le attività ed i progetti di proiezione europea ed internazionale della Condotta Slow Food POLLINO SIBARITIDE ARBERIA che, DOMENICA 26, insieme alla rete di OTTO TORRI sullo JONIO sarà impegnata nel territorio silano di ACRI per una nuova tappa itinerante del progetto SIAMO TUTTI CO-PRODUTTORI.
    Ad esprimere soddisfazione per il confermato dinamismo del Convivium che coinvolge produttori e consumatori dall’alto al basso jonio cosentino e dalla Sila Greca al Pollino passando per le comunità italo-albanesi e la Valle dell’Esaro è il Fiduciario Lenin MONTESANTO che nei giorni scorsi ha avuto modo di incontrare a ROMA, presentando attività e progetti Slow Food, l’Ambasciatore del Belgio in Italia Frank CARRUET ed il Presidente del Parlamento Europeo Antonio TAJANI.
    Unica Condotta Slow Food calabrese e del Sud Italia presente, la POLLINO SIBARITIDE ARBERIA ha partecipato al FLEMISH BEER TASTING EVENING. Finalizzato a promuovere le 95 birre speciali fiamminghe, l’evento è stato promosso dal Flanders Investment & Trade Rome, la Rappresentanza economica dell’Ambasciata del Belgio in Italia ed ospitato nella spettacolare residenza dell’Ambasciatore Frank CARRUET, con terrazza sui Fori Romani nella Capitale. Insieme al Fiduciario MONTESANTO, per OTTO TORRI sullo JONIO, erano presenti il consigliere diplomatico Giovanni DONATO primo presidente del sodalizio e Maria CARUSO.
    La cultura brassicola del Belgio, dal 2016, è nell’elenco del beni transnazionali protetti come Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. In Belgio quasi 200 birrifici producono circa 1.500 birre diverse, molte delle quali sono artigianali o specialità, di oltre 50 tipologie. La birra in quel Paese gioca un ruolo primario nella vita quotidiana, così come in occasioni di feste e celebrazioni e nella gastronomia. Una larga parte della popolazione identifica se stessa con la birra. In ogni provincia ci sono birrifici, club, musei, corsi di formazione, eventi, festival, ristoranti e cafè che contribuiscono al frizzante e creativo panorama brassicolo locale. – Un vero e proprio marcatore identitario distintivo divenuto negli anni un formidabile attrattore turistico, il cui modello replicabile su altre produzioni d’eccellenza – spiega MONTESANTO – presenteremo e condivideremo nel corso di un evento ad hoc al quale inviteremo i circa 20 protagonisti, tutti giovani, del fenomeno birra artigianale e identitaria che da qualche anno sta coinvolgendo anche la nostra regione.