• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Catania-Reggina, Cevoli: ‘Il 3-1 ci ha tagliato le gambe, fin dagli spogliatoi siamo stati intimiditi, ci sono basi importanti per il futuro’

    Catania-Reggina, Cevoli: ‘Il 3-1 ci ha tagliato le gambe, fin dagli spogliatoi siamo stati intimiditi, ci sono basi importanti per il futuro’

    “Siamo stati in partita fino al 3-1, dopo siamo usciti dalla partita. Nonostante abbiamo preso un gol quasi subito abbiamo rimediato in fretta. Eravamo stati bravi, poi mi ero raccomandato di restare in partita dopo aver preso un autogol. Presa la ripartenza che non dovevamo prendere, il 3-1 è stato pesante”.Roberto Cevoli analizza così la sconfitta subita dalla Reggina a Catania ai microfoni di Radio Antenna Febea.”Io – prosegue – adesso al di là della partita voglio fare i complimenti a questi ragazzi che hanno dato tanto dall’inizio dell’anno. Abbiamo messo le basi per un futuro roseo. A mio parere bisogna ripartire da questo. Credo che siano basi importanti per il futuro. con Cevoli e senza Cevoli. Non abbiamo ancora parlato di futuro, avevamo l’accordo di aspettare la fine e abbiamo tutto il tempo tutti per fare le valutazioni del caso”.”Non voglio trovare scuse. Siamo stati intimiditi – incalza Cevoli – fin dall’ingresso negli spogliatoi. Non voglio attaccarmi a questo come alibi, perché non è nel mio costume. Avete visto cosa è successo dopo due minuti.  Non è giusto, al di là dell’arbitraggio con decisioni che non condividevo. Sono, però, abituato a non attaccarmi a queste cose, perché probabilmente avremmo perso lo stesso. Il clima intimidatorio mi ha dato più fastidio”.